DECRETO LEGISLATIVO 1 settembre 1993, n. 385

Testo unico delle leggi in materia bancaria e creditizia.

note: Entrata in vigore del provvedimento: 1/1/1994. (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 30/04/2022)
  • Allegati
Testo in vigore dal: 30-11-2021
aggiornamenti all'articolo
                               Art. 51 
                        Vigilanza informativa 
 
  1. Le banche inviano alla Banca d'Italia, con le  modalita'  e  nei
termini da essa stabiliti, le segnalazioni  periodiche  nonche'  ogni
altro dato e documento richiesto. Esse trasmettono  anche  i  bilanci
con le modalita' e nei termini stabiliti dalla Banca d'Italia. 
  1-bis. Le banche comunicano alla Banca d'Italia: 
    a) la nomina e la mancata nomina del  soggetto  incaricato  della
revisione legale dei conti; 
    b) le dimissioni del soggetto incaricato della  revisione  legale
dei conti; 
    c) la risoluzione consensuale del mandato; 
    d)  la  revoca  dell'incarico  di  revisione  legale  dei  conti,
fornendo adeguate spiegazioni in  ordine  alle  ragioni  che  l'hanno
determinata. 
  1-ter. La Banca d'Italia stabilisce modalita' e termini per l'invio
delle comunicazioni di cui al comma 1-bis. 
  1-quater. La Banca d'Italia puo' chiedere informazioni al personale
delle banche anche per il tramite di queste ultime. 
  1-quinquies. Le previsioni  del  comma  1  si  applicano  anche  ai
soggetti ai quali le banche abbiano esternalizzato funzioni aziendali
((...)) e al loro personale.