DECRETO LEGISLATIVO 1 settembre 1993, n. 385

Testo unico delle leggi in materia bancaria e creditizia.

note: Entrata in vigore del provvedimento: 1/1/1994. (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 30/04/2022)
  • Allegati
Testo in vigore dal: 15-4-2016
aggiornamenti all'articolo
                               Art. 36 
                    ((Fusioni e trasformazioni)) 
 
  1. La Banca d'Italia  autorizza,  nell'interesse  dei  creditori  e
qualora sussistano ragioni  di  stabilita',  fusioni  tra  banche  di
credito cooperativo e banche  di  diversa  natura  da  cui  risultino
((...)) banche costituite in forma di societa' per azioni. 
  ((1-bis. In caso di recesso o  esclusione  da  un  gruppo  bancario
cooperativo, la  banca  di  credito  cooperativo,  entro  il  termine
stabilito con le disposizioni di cui all'articolo  37-bis,  comma  7,
previa autorizzazione rilasciata dalla Banca d'Italia avendo riguardo
alla sana e prudente gestione della banca, puo' deliberare la propria
trasformazione in societa'  per  azioni.  In  mancanza,  la  societa'
delibera la propria liquidazione)). 
  2. Le deliberazioni assembleari sono  assunte  con  le  maggioranze
previste dagli statuti per le modificazioni  statutarie;  quando,  in
relazione all'oggetto  delle  modificazioni,  gli  statuti  prevedano
maggioranze differenziate, si applica quella meno elevata.  E'  fatto
salvo il diritto di recesso dei soci. 
  ((3. Si applicano gli articoli 56, comma 2, e 57, commi 2, 3 e 4.))