DECRETO LEGISLATIVO 1 settembre 1993, n. 385

Testo unico delle leggi in materia bancaria e creditizia.

note: Entrata in vigore del provvedimento: 1/1/1994. (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 30/04/2022)
  • Allegati
Testo in vigore dal: 27-6-2015
aggiornamenti all'articolo
                               Art. 136 
                 Obbligazioni degli esponenti bancari 
 
  1. Chi svolge funzioni di amministrazione,  direzione  e  controllo
presso una banca non puo' contrarre obbligazioni di qualsiasi  natura
o compiere atti di compravendita, direttamente od indirettamente, con
la  banca  che  amministra,  dirige  o  controlla,  se   non   previa
deliberazione dell'organo  di  amministrazione  presa  all'unanimita'
((con l'esclusione del voto dell'esponente interessato)) e  col  voto
favorevole di tutti i  componenti  dell'organo  di  controllo,  fermi
restando gli obblighi  previsti  dal  codice  civile  in  materia  di
interessi degli amministratori e di operazioni con parti correlate.E'
facolta' del consiglio  di  amministrazione  delegare  l'approvazione
delle operazioni di cui ai  periodi  precedenti  nel  rispetto  delle
modalita' ivi previste. 
  2. COMMA ABROGATO DAL D.L. 18 OTTOBRE 2012, N. 179, CONVERTITO  CON
MODIFICAZIONI DALLA L. 17 DICEMBRE 2012, N. 221. 
  2-bis. COMMA ABROGATO DAL D.L. 18 OTTOBRE 2012, N. 179,  CONVERTITO
CON MODIFICAZIONI DALLA L. 17 DICEMBRE 2012, N. 221. 
  ((3. L'inosservanza delle disposizioni del comma 1 e' punita con la
reclusione da uno a tre anni e con la multa da 206 a 2.066 euro.)) 
---------------- 
AGGIORNAMENTO (25) 
  Il D.L. 30 dicembre 2005,  n.  273,  convertito  con  modificazioni
dalla L. 23 febbraio 2006, n. 51 nel modificare  l'art.  8,  comma  2
della L. 28 dicembre 2005, n. 262 ha conseguentemente  disposto  (con
l'art. 24-bis, comma  1)  che  le  modifiche  apportate  al  presente
articolo, commi 2-bis e 3 si applicano a decorrere dal 18 marzo 2006. 
---------------- 
AGGIORNAMENTO (26) 
  Il D.L 10 gennaio 2006, n. 4, convertito con modificazioni dalla L.
9 marzo 2006, n. 80, nel modificare l'art. 8, comma  2  della  L.  28
dicembre 2005,  n.  262  ha  conseguentemente  disposto  (con  l'art.
34-quater, comma 1) che le modifiche apportate al presente  articolo,
commi 2-bis e 3 "si applicano a decorrere dal 17 maggio 2006  ovvero,
ove  previste,  dall'emanazione  delle   relative   disposizioni   di
attuazione da parte della Commissione nazionale per le societa' e  la
borsa (CONSOB) e dell'Istituto per la vigilanza  sulle  assicurazioni
private e di interesse collettivo (ISVAP)".