DECRETO LEGISLATIVO 31 dicembre 1992, n. 546

Disposizioni sul processo tributario in attuazione della delega al Governo contenuta nell'art. 30 della legge 30 dicembre 1991, n. 413.

note: Entrata in vigore del decreto: 15-1-1993 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 01/09/2022)
Testo in vigore dal: 1-1-2016
aggiornamenti all'articolo
                              Art. 48. 
                 (( (Conciliazione fuori udienza).)) 
 
  ((1. Se in pendenza del giudizio le parti  raggiungono  un  accordo
conciliativo, presentano istanza congiunta sottoscritta personalmente
o  dai  difensori  per  la  definizione  totale  o   parziale   della
controversia. 
  2. Se la data di  trattazione  e'  gia'  fissata  e  sussistono  le
condizioni di ammissibilita', la commissione  pronuncia  sentenza  di
cessazione della materia del contendere. Se l'accordo conciliativo e'
parziale,  la  commissione  dichiara  con  ordinanza  la   cessazione
parziale della  materia  del  contendere  e  procede  alla  ulteriore
trattazione della causa. 
  3. Se la data di trattazione non e' fissata, provvede  con  decreto
il presidente della sezione. 
  4.  La  conciliazione   si   perfeziona   con   la   sottoscrizione
dell'accordo di cui al comma 1, nel  quale  sono  indicate  le  somme
dovute  con  i  termini  e  le  modalita'  di  pagamento.   L'accordo
costituisce titolo per la riscossione  delle  somme  dovute  all'ente
impositore e per il pagamento delle somme dovute al contribuente.)) 
------------- 
AGGIORNAMENTO (11) 
  Il D.Lgs. 5 giugno 1998, n. 203 ha disposto (con l'art. 5, comma 1)
che la modifica di cui al comma 6 del presente articolo ha effetto  a
decorrere dal 1 aprile 1998. 
------------- 
AGGIORNAMENTO (30) 
  La L. 13 dicembre 2010, n. 220 ha disposto (con l'art. 1, comma 19)
che le modifiche di cui al comma 6 del  presente  articolo  decorrono
dal 1 febbraio 2011. Ha inoltre disposto (con l'art. 1, comma 22) che
"Le  disposizioni  di  cui  al  comma  19  si  applicano  ai  ricorsi
presentati a decorrere dal 1 febbraio 2011". 
------------- 
AGGIORNAMENTO (31) 
  Il D.L. 6 luglio 2011, n. 98, convertito con modificazioni dalla L.
15 luglio 2011, n. 111, ha disposto (con l'art. 23, comma 20) che "Le
disposizioni di cui ai commi da 17 a 19 non si applicano agli atti di
adesione, alle definizioni ai  sensi  dell'articolo  15  del  decreto
legislativo 19 giugno 1997, n. 218, ed alle conciliazioni  giudiziali
gia' perfezionate, anche con la prestazione della garanzia, alla data
di entrata in vigore del presente decreto".