DECRETO LEGISLATIVO 30 dicembre 1992, n. 502

Riordino della disciplina in materia sanitaria, a norma dell'articolo 1 della legge 23 ottobre 1992, n. 421.

note: Entrata in vigore del decreto: 1-1-1993 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 30/07/2021)
Testo in vigore dal: 30-5-2004
aggiornamenti all'articolo
                           Art. 15-quater. 
(Esclusivita'  del  rapporto  di  lavoro  dei  dirigenti  del   ruolo
                             sanitario) 
  1.  I  dirigenti  sanitari,  con  rapporto  di   lavoro   a   tempo
indeterminato o a tempo determinato, con i quali sia stato  stipulato
il contratto di lavoro  o  un  nuovo  contratto  di  lavoro  in  data
successiva al 31 dicembre 1998, nonche'  quelli  che,  alla  data  di
entrata in vigore del decreto legislativo 19  giugno  1999,  n.  229,
abbiano optato per l'esercizio  dell'attivita'  libero  professionale
intramuraria sono assoggettati al rapporto di lavoro esclusivo. 
  2. Salvo quanto previsto al comma 1, i dirigenti in  servizio  alla
data  del  31  dicembre  1998,  che  hanno  optato  per   l'esercizio
dell'attivita' libero professionale extramuraria, passano, a domanda,
al rapporto di lavoro esclusivo. 
  3. Entro novanta giorni dalla data di entrata in vigore del decreto
legislativo 19 giugno 1999, n. 229, tutti  i  dirigenti  in  servizio
alla data del 31 dicembre 1998 sono tenuti a comunicare al  direttore
generale l'opzione in ordine al rapporto  esclusivo.  In  assenza  di
comunicazione si presume  che  il  dipendente  abbia  optato  per  il
rapporto esclusivo. (15) 
  ((4. I soggetti di cui ai  commi  1,  2  e  3  possono  optare,  su
richiesta da presentare entro il 30 novembre di ciascun anno, per  il
rapporto di lavoro  non  esclusivo,  con  effetto  dal  1  °  gennaio
dell'anno successivo. Le regioni hanno la facolta' di  stabilire  una
cadenza temporale piu' breve. Il rapporto di  lavoro  esclusivo  puo'
essere ripristinato secondo le modalita' di cui al  comma  2.  Coloro
che mantengono l'esclusivita' del rapporto  non  perdono  i  benefici
economici  di  cui  al  comma  5,  trattandosi   di   indennita'   di
esclusivita'  e  non  di  indennita'  di  irreversibilita'.  La   non
esclusivita' del rapporto di lavoro  non  preclude  la  direzione  di
strutture semplici e complesse)). 
  5. I contratti collettivi di  lavoro  stabiliscono  il  trattamento
economico aggiuntivo da attribuire ai dirigenti sanitari con rapporto
di lavoro esclusivo ai sensi dell'articolo 1, comma 12,  della  legge
23 dicembre 1996, n.662, nei  limiti  delle  risorse  destinate  alla
contrattazione collettiva. 
-------------- 
AGGIORNAMENTO (15) 
  Il D.Lgs. 2 marzo 2000, n. 49 ha disposto (con l'art. 1,  comma  1)
che "Il termine di cui all'articolo 15-quater, comma 3,  del  decreto
legislativo 30 dicembre 1992, n. 502, e successive modificazioni,  e'
fissato al 14 marzo 2000."