DECRETO LEGISLATIVO 27 gennaio 1992, n. 99

Attuazione della direttiva n. 86/278/CEE concernente la protezione dell'ambiente, in particolare del suolo, nell'utilizzazione dei fanghi di depurazione in agricoltura.

note: Entrata in vigore del decreto: 1/3/92 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 10/12/2010)
vigente al 26/10/2020
  • Allegati
Testo in vigore dal: 1-3-1992
attiva riferimenti normativi
                   IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA
  Visti gli articoli 76 e 87 della Costituzione;
  Visto  l'art.  67  della  legge  29  dicembre 1990, n. 428, recante
delega al Governo per l'attuazione  della  direttiva  86/278/CEE  del
Consiglio   del   12   giugno   1986,   concernente   la   protezione
dell'ambiente,  in  particolare  del  suolo,  nell'utilizzazione  dei
fanghi di depurazione in agricoltura;
  Vista  la  deliberazione del Consiglio dei Ministri, adottata nella
riunione del 15 novembre 1991;
  Acquisiti i pareri delle competenti commissioni parlamentari  della
Camera dei deputati e del Senato della Repubblica;
  Vista  la  deliberazione del Consiglio dei Ministri, adottata nella
riunione del 27 gennaio 1992;
  Sulla proposta del Ministro per il  coordinamento  delle  politiche
comunitarie,  di  concerto  con  i  Ministri  degli affari esteri, di
grazia e giustizia, del tesoro,  dell'agricoltura  e  delle  foreste,
dell'industria,  del  commercio  e  dell'artigianato, dell'ambiente e
della sanita';
                              E M A N A
                  il seguente decreto legislativo:
                               Art. 1.
                          F i n a l i t a'
  1. Il presente decreto ha lo scopo di disciplinare  l'utilizzazione
dei  fanghi  di depurazione in agricoltura in modo da evitare effetti
nocivi sul suolo,  sulla  vegetazione,  sugli  animali  e  sull'uomo,
incoraggiandone nel contempo la corretta utilizzazione.