DECRETO LEGISLATIVO 23 novembre 1991, n. 391

Attuazione delle direttive n. 75/368/CEE e n. 75/369/CEE concernenti l'espletamento di attivita' economiche varie, a norma dell'art. 16 della legge 29 dicembre 1990, n. 428 (legge comunitaria 1990).

  • Allegati
Testo in vigore dal: 13-12-1991
                   IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA
 
  Visti gli articoli 76 e 87 della Costituzione;
  Visto l'art. 16 della legge  29  dicembre  1990,  n.  428,  recante
delega al Governo per l'attuazione delle direttive n. 75/368/CEE e n.
75/369/CEE   del   Consiglio   del   16   giugno   1975,  concernenti
l'espletamento di varie attivita' economiche;
  Vista la deliberazione del Consiglio dei Ministri,  adottata  nella
riunione del 25 ottobre 1991;
  Sulla  proposta  del  Ministro per il coordinamento delle politiche
comunitarie, di concerto con  i  Ministri  degli  affari  esteri,  di
grazia  e  giustizia,  del  tesoro,  dell'interno, della sanita', dei
lavori pubblici, dell'industria, del  commercio  e  dell'artigianato,
dei trasporti, della marina mercantile, del lavoro e della previdenza
sociale,  dell'agricoltura  e  delle  foreste,  del  turismo  e dello
spettacolo, per i beni culturali e ambientali, delle  poste  e  delle
telecomunicazioni  e  per  le  riforme  istituzionali  e  gli  affari
regionali;
 
                              E M A N A
                  il seguente decreto legislativo:
                               Art. 1.
                        Campo di applicazione
 
  1. Il  presente  decreto  disciplina  l'esercizio  effettivo  della
liberta'  di  stabilimento  e  della libera prestazione di servizi da
parte di cittadini e imprese di altri Stati  membri  della  Comunita'
europea,  per quanto concerne le attivita' economiche precisate nelle
allegate  tabelle  A,   B   e   C,   nonche'   per   quanto   attiene
all'espletamento delle connesse prestazioni di lavoro dipendente.
  2. Sono fatte salve eventuali disposizioni di maggior favore.