DECRETO LEGISLATIVO DEL CAPO PROVVISORIO DELLO STATO 20 settembre 1946, n. 458

Ricostituzione dei comuni di Monbarcaro, Celle di Macra e Faule (Cuneo).

(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 14/12/2009)
Testo in vigore dal: 28-12-1946
attiva riferimenti normativi
                   IL CAPO PROVVISORIO DELLO STATO 
 
  Visto il regio decreto 6 maggio 1928, n. 1186; 
  Visto il regio decreto 15 aprile 1928, n. 980; 
  Visto il regio decreto 16 febbraio 1928, n. 424; 
  Visti il decreto-legge luogotenenziale 25 giugno 1944, n. 151, e il
decreto legislativo luogotenenziale 16 marzo 1946, n. 98; 
  Vista la deliberazione del Consiglio dei Ministri; 
  Sulla proposta del Presidente del Consiglio dei Ministri,  Ministro
per l'interno; 
 
                      HA SANZIONATO E PROMULGA: 
 
                               Art. 1. 
 
  Il comune di Monbarcaro, aggregato con regio decreto 6 maggio 1928,
n. 1186, al comune  di  Monesiglio,  fatta  eccezione  delle  borgate
Valtartagna e Lunetta, aggregate in virtu' del regio decreto 28 marzo
1929, numero 631, al comune di Niella Belbo, il comune  di  Celle  di
Macra, fuso coi comuni di Albaretto, Macra ed Alma nell'unico  comune
di Macra, in virtu' del regio decreto 15 aprile 1928, n. 980,  ed  il
comune di Faule aggregato a quello di Polonghera con regio decreto 16
febbraio  1928,  n.  424,  sono  ricostituiti   con   le   rispettive
circoscrizioni  preesistenti  all'entrata  in  vigore   dei   decreti
suddetti. 
  Il Prefetto di Cuneo, sentita la Giunta provinciale amministrativa,
provvedera' al regolamento dei rapporti patrimoniali e finanziari fra
i Comuni interessati.