DECRETO-LEGGE 1 aprile 2021, n. 44

Misure urgenti per il contenimento dell'epidemia da COVID-19, in materia di vaccinazioni anti SARS-CoV-2, di giustizia e di concorsi pubblici. (21G00056)

note: Entrata in vigore del provvedimento: 01/04/2021
Decreto-Legge convertito con modificazioni dalla L. 28 maggio 2021, n. 76 (in G.U. 31/05/2021, n. 128)
(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 30/12/2022)
Testo in vigore dal: 31-10-2022
aggiornamenti all'articolo
                             Art. 4-bis 
 
(Estensione  dell'obbligo  vaccinale  ai  lavoratori   impiegati   in
   strutture residenziali, socio-assistenziali e socio-sanitarie). 
 
  1. Dal 10 ottobre 2021 e fino al ((1°  novembre  2022)),  l'obbligo
vaccinale previsto dall'articolo 4, comma 1, si  applica  altresi'  a
tutti i soggetti, anche esterni, che svolgono, a qualsiasi titolo, la
propria attivita' lavorativa  nelle  strutture  di  cui  all'articolo
1-bis, incluse le strutture semiresidenziali e le  strutture  che,  a
qualsiasi titolo, ospitano persone in situazione di fragilita'. 
  2. Le disposizioni del comma 1 non si applicano ai soggetti  esenti
dalla campagna vaccinale sulla base di idonea  certificazione  medica
rilasciata secondo i criteri definiti  con  circolare  del  Ministero
della salute. 
  3. I  responsabili  delle  strutture  di  cui  all'articolo  1-bis,
incluse le strutture semiresidenziali e le strutture che, a qualsiasi
titolo, ospitano persone in situazione di fragilita', e i  datori  di
lavoro dei soggetti che, a qualunque titolo, svolgono nelle  predette
strutture  attivita'  lavorativa  sulla  base  di  contratti  esterni
assicurano il rispetto dell'obbligo di cui al comma  1  del  presente
articolo. Fermo restando quanto  previsto  dall'articolo  17-bis  del
decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18,  convertito,  con  modificazioni,
dalla legge 24 aprile 2020, n. 27, per la finalita' di cui  al  primo
periodo del presente comma  i  responsabili  e  i  datori  di  lavoro
possono   verificare   l'adempimento   dell'obbligo   acquisendo   le
informazioni necessarie secondo le modalita' definite con il  decreto
del Presidente del Consiglio dei  ministri  di  cui  all'articolo  9,
comma 10, del decreto-legge 22 aprile 2021, n.  52,  convertito,  con
modificazioni, dalla legge 17 giugno 2021, n. 87. 
  4. Per la verifica dell'adempimento dell'obbligo vaccinale da parte
dei soggetti di cui al comma 1, si applicano le disposizioni  di  cui
all'articolo 4-ter, commi 2, 3 e 6. 
  5. La violazione delle disposizioni del primo periodo del  comma  3
del presente articolo e' sanzionata ai sensi dell'articolo  4,  commi
1, 3, 5 e 9, del decreto-legge 25 marzo 2020, n. 19, convertito,  con
modificazioni, dalla legge 22 maggio 2020, n. 35. Resta fermo  quanto
previsto dall'articolo 2, comma 2-bis, del  decreto-legge  16  maggio
2020, n. 33, convertito, con modificazioni,  dalla  legge  14  luglio
2020, n. 74.