DECRETO-LEGGE 17 marzo 2020, n. 18

Misure di potenziamento del Servizio sanitario nazionale e di sostegno economico per famiglie, lavoratori e imprese connesse all'emergenza epidemiologica da COVID-19. (20G00034)

note: Entrata in vigore del provvedimento: 17/03/2020
Decreto-Legge convertito con modificazioni dalla L. 24 aprile 2020, n. 27 (in S.O. n. 16, relativo alla G.U. 29/04/2020, n. 110).
(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 28/04/2022)
  • Allegati
Testo in vigore dal: 22-5-2021
aggiornamenti all'articolo
 
                               Art. 88 
 
(Rimborso di titoli di acquisto di biglietti per spettacoli, musei  e
                    altri luoghi della cultura). 
 
  1. A seguito dell'adozione delle  misure  di  cui  all'articolo  2,
comma l, lettere b) e d), del decreto del  Presidente  del  Consiglio
dei ministri 8  marzo  2020  e  comunque  in  ragione  degli  effetti
derivanti dall'emergenza da  Covid-19,  a  decorrere  dalla  data  di
entrata in vigore del medesimo decreto e fino al 30  settembre  2020,
ai sensi e per gli effetti  dell'articolo  1463  del  codice  civile,
ricorre la sopravvenuta impossibilita' della  prestazione  dovuta  in
relazione  ai  contratti  di  acquisto  di  titoli  di  accesso   per
spettacoli di qualsiasi natura, ivi inclusi quelli cinematografici  e
teatrali, e di biglietti di ingresso ai musei  e  agli  altri  luoghi
della cultura. (24) ((36)) 
  2. I soggetti acquirenti presentano, entro trenta giorni dalla data
di entrata in vigore del presente decreto, o dalla diversa data della
comunicazione  dell'impossibilita'  sopravvenuta  della  prestazione,
apposita istanza di rimborso al soggetto  organizzatore  dell'evento,
anche  per  il  tramite  dei  canali  di  vendita   da   quest'ultimo
utilizzati, allegando il relativo titolo di acquisto. L'organizzatore
dell'evento provvede al rimborso o alla emissione di  un  voucher  di
importo pari al prezzo del titolo di acquisto,  da  utilizzare  entro
((36 mesi)) dall'emissione.  L'emissione  dei  voucher  previsti  dal
presente comma assolve i  correlativi  obblighi  di  rimborso  e  non
richiede alcuna forma di  accettazione  da  parte  del  destinatario.
L'organizzatore di concerti di musica leggera provvede, comunque,  al
rimborso dei titoli di acquisto, con restituzione della somma versata
ai soggetti acquirenti, alla scadenza del periodo  di  validita'  del
voucher   quando   la   prestazione   dell'artista    originariamente
programmata sia annullata, senza rinvio ad altra  data  compresa  nel
medesimo periodo di validita' del voucher. In caso  di  cancellazione
definitiva del concerto, l'organizzatore provvede  immediatamente  al
rimborso con restituzione della somma versati. (8) (24) ((36)) 
  2-bis. Le disposizioni di cui ai, commi  1  e  2  si  applicano,  a
decorrere dalla data di adozione delle misure di contenimento di  cui
all'articolo 3 del decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6,  convertito,
con modificazioni, dalla legge 5 marzo 2020, n. 13,  con  riferimento
ai titoli di accesso e ai biglietti di ingresso  per  prestazioni  da
rendere  nei   territori   interessati   dalle   citate   misure   di
contenimento, nonche' comunque ai soggetti per i quali,  a  decorrere
dalla  medesima  data,  si  sono  verificate  le  condizioni  di  cui
all'articolo 88-bis, comma 1, lettere a), b)  e  c).  Il  termine  di
trenta giorni per la presentazione dell'istanza decorre dalla data di
entrata in vigore della presente disposizione. 
  ((2-ter. Relativamente agli spettacoli dal vivo  rinviati  a  causa
dell'emergenza da COVID-19, i titoli di accesso gia' acquistati  alla
data di entrata  in  vigore  della  presente  disposizione  rimangono
validi per la durata di cui al comma 2, secondo periodo, a condizione
che lo spettacolo sia posticipato  con  data  certa  e  comunque  non
successiva al 31 dicembre 2023)). 
  3. COMMA ABROGATO DAL D.L. 19 MAGGIO 2020, N.  34,  CONVERTITO  CON
MODIFICAZIONI DALLA L. 17 LUGLIO 2020, N. 77. 
 
--------------- 
AGGIORNAMENTO (8) 
  Il D.L. 19 maggio 2020, n. 34, convertito con  modificazioni  dalla
L. 17 luglio 2020, n. 77, ha disposto (con l'art. 183, comma  11-bis)
che  "Le  disposizioni  di  cui  all'articolo  88,   comma   2,   del
decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18,  convertito,  con  modificazioni,
dalla legge 24 aprile 2020, n. 27,  come  modificato  dal  comma  11,
lettera b), del presente articolo, si applicano anche ai voucher gia'
emessi alla data di entrata in vigore della legge di conversione  del
presente decreto." 
--------------- 
AGGIORNAMENTO (24) 
  Il D.L. 28 ottobre 2020, n. 137 ha disposto (con l'art. 5, comma 4)
che limitatamente ai contratti di acquisto di titoli di  accesso  per
spettacoli dal vivo, le disposizioni di cui all'articolo 88, commi  1
e  2  del  decreto-legge  17  marzo  2020,  n.  18,  convertito,  con
modificazioni, dalla legge 24 aprile 2020, n. 27, si applicano  anche
a  decorrere  dalla  data  di  entrata  in  vigore  del  decreto  del
Presidente del Consiglio dei ministri 24 ottobre 2020 e  fino  al  31
gennaio 2021 e i termini di cui al medesimo comma 2  decorrono  dalla
data di entrata in vigore del suindicato decreto. 
--------------- 
AGGIORNAMENTO (36) 
  Il D.L. 28 ottobre 2020, n. 137, convertito con modificazioni dalla
L. 18 dicembre 2020, n. 176, come modificato dal D.L. 22 marzo  2021,
n. 41, convertito con modificazioni dalla L. 21 maggio 2021,  n.  69,
ha disposto (con l'art. 5, comma  4)  che  "Le  disposizioni  di  cui
all'articolo 88, commi 1 e 2, del decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18,
convertito, con modificazioni, dalla legge 24 aprile 2020, n. 27,  si
applicano anche a decorrere dalla  data  di  entrata  in  vigore  del
decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 24 ottobre  2020  e
fino al 31 luglio 2021 e  i  termini  di  cui  al  medesimo  comma  2
decorrono  dalla  data  di   entrata   in   vigore   della   presente
disposizione".