DECRETO-LEGGE 24 giugno 2014, n. 90

Misure urgenti per la semplificazione e la trasparenza amministrativa e per l'efficienza degli uffici giudiziari. (14G00103)

note: Entrata in vigore del provvedimento: 25/6/2014.
Decreto-Legge convertito con modificazioni dalla L. 11 agosto 2014, n. 114 (in S.O. n. 70, relativo alla G.U. 18/8/2014, n. 190).
(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 28/03/2022)
  • Allegati
Testo in vigore dal: 30-10-2016
aggiornamenti all'articolo
                               Art. 38 
 
                 (Processo amministrativo digitale) 
 
  1. Il decreto del Presidente del  Consiglio  dei  ministri  di  cui
all'articolo 13 dell'Allegato 2 al decreto legislativo 2 luglio 2010,
n. 104, e' adottato entro sessanta giorni dalla data  di  entrata  in
vigore della legge di conversione del presente decreto. Il  Consiglio
di Presidenza della giustizia amministrativa e l'Agenzia per l'Italia
digitale rendono il loro avviso entro trenta giorni dalla  richiesta,
decorsi i quali si puo' procedere in assenza dello stesso. 
  1-bis.((COMMA ABROGATO DAL D.L. 31 AGOSTO 2016, N. 168,  CONVERTITO
CON MODIFICAZIONI DALLA L. 25 OTTOBRE 2016, N. 197)).((11)) 
 
------------- 
AGGIORNAMENTO (11) 
  Il D.L. 31 agosto 2016, n. 168, convertito con modificazioni  dalla
L. 25 ottobre 2016, n. 197 ha disposto (con l'art. 7, comma 3) che la
presente abrogazione ha efficacia con riguardo ai giudizi  introdotti
con i ricorsi depositati, in primo o in secondo grado, a far data dal
1° gennaio 2017; ai ricorsi depositati  anteriormente  a  tale  data,
continuano ad applicarsi, fino all'esaurimento del grado di  giudizio
nel quale sono pendenti alla data stessa e comunque non oltre  il  1°
gennaio 2018, le norme vigenti alla data di  entrata  in  vigore  del
medesimo D.L. 31 agosto 2016, n. 168.