DECRETO-LEGGE 26 aprile 2013, n. 43

Disposizioni urgenti per il rilancio dell'area industriale di Piombino, di contrasto ad emergenze ambientali, in favore delle zone terremotate del maggio 2012 e per accelerare la ricostruzione in Abruzzo e la realizzazione degli interventi per Expo 2015. (13G00086)

note: Entrata in vigore del provvedimento: 27/04/2013
Decreto-Legge convertito con modificazioni dalla L. 24 giugno 2013, n. 71 (in G.U. 25/6/2013, n. 147).
(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 31/12/2021)
Testo in vigore dal: 15-12-2013
aggiornamenti all'articolo
                             Art. 6-bis. 
(Deroga al patto di stabilita' interno per il sisma in Molise). 
 
  1. Al fine di agevolare la definitiva  ripresa  delle  attivita'  e
consentire la completa attuazione dei piani per  la  ricostruzione  e
per il ripristino dei danni causati dagli eventi sismici dell'ottobre
e novembre 2002  in  Molise,  ((per  l'anno  2013  gli  impegni  e  i
pagamenti effettuati, nel limite di 15 milioni di euro, dalla regione
Molise concernenti i predetti interventi  sono  esclusi  dalla  spesa
valida ai fini del patto di stabilita' interno)). Alla  compensazione
dei conseguenti effetti finanziari  sui  saldi  di  finanza  pubblica
recati dal presente comma, pari a 15 milioni di euro per l'anno 2013,
si  provvede  mediante  corrispondente  utilizzo  del  Fondo  per  la
compensazione degli effetti finanziari non  previsti  a  legislazione
vigente conseguenti all'attualizzazione di contributi pluriennali, di
cui all'articolo 6, comma 2, del decreto-legge  7  ottobre  2008,  n.
154, convertito, con modificazioni, dalla legge 4 dicembre  2008,  n.
189, e successive modificazioni. Il Ministro  dell'economia  e  delle
finanze  e'  autorizzato  ad  apportare,  con  propri   decreti,   le
occorrenti variazioni di bilancio.