DECRETO-LEGGE 29 dicembre 2011, n. 216

Proroga di termini previsti da disposizioni legislative. (11G0260)

note: Entrata in vigore del provvedimento: 29/12/2011.
Decreto-Legge convertito con modificazioni dalla L. 24 febbraio 2012, n. 14 (in S.O. n. 36, relativo alla G.U. 27/02/2012, n. 48).
(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 30/12/2021)
Testo in vigore dal: 28-2-2012
aggiornamenti all'articolo
                               Art. 14 
 
 
Proroga del Consiglio nazionale della pubblica istruzione e Consiglio
        nazionale per l'alta formazione artistica e musicale 
 
  1.  Il  termine  di  cui  all'articolo  7,  comma   4-quater,   del
decreto-legge   30   dicembre   2009,   n.   194,   convertito,   con
modificazioni, dalla legge 26 febbraio 2010, n. 25, come prorogato ai
sensi dell'articolo 1, commi 1 e 2,  del  decreto-legge  29  dicembre
2010,  n.  225,  ((convertito,  con  modificazioni,  dalla  legge  26
febbraio 2011, n. 10,)) e dal ((decreto del Presidente del  Consiglio
dei Ministri 25 marzo 2011,  recante  ulteriore  proroga  di  termini
relativa  al  Ministero  dell'istruzione,  dell'universita'  e  della
ricerca,)) pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n.  74  del  31  marzo
2011, e' prorogato al 31 dicembre 2012. Ai componenti  del  Consiglio
nazionale della pubblica istruzione si applica l'articolo 6, comma 1,
del  decreto-legge  31  maggio   2010,   n.   78,   convertito,   con
modificazioni, dalla legge 30 luglio 2010, n. 122. 
  2. Il termine di cui all'articolo 7, comma 4, del decreto-legge  30
dicembre 2009, n. 194, convertito, con modificazioni, dalla legge  26
febbraio 2010, n. 25, come prorogato ai sensi dell'articolo 1,  commi
1 e 2, del decreto-legge 29 dicembre 2010, n.  225,  convertito,  con
modificazioni, dalla legge 26 febbraio 2011, n. 10, e  dal  ((decreto
del Presidente del Consiglio dei  Ministri  25  marzo  2011,  recante
ulteriore proroga di termini relativa al  Ministero  dell'istruzione,
dell'universita'  e  della  ricerca,))  pubblicato   nella   Gazzetta
Ufficiale n. 74 del 31 marzo 2011, e' prorogato al 31 dicembre 2012. 
((2-bis. E' differita al 1º gennaio 2013 l'applicazione dell'articolo
6  del  decreto-legge  31  maggio  2010,  n.  78,   convertito,   con
modificazioni, dalla legge 30  luglio  2010,  n.  122,  e  successive
modificazioni, per le federazioni sportive e le  discipline  sportive
associate iscritte al Comitato olimpico  nazionale  italiano  (CONI),
comunque nel limite di  spesa  di  2  milioni  di  euro.  Agli  oneri
derivanti dal presente comma, pari a 2 milioni  di  euro  per  l'anno
2012,    si    provvede     mediante     corrispondente     riduzione
dell'autorizzazione di spesa prevista all'articolo 7-quinquies, comma
1,  del  decreto-legge  10  febbraio  2009,  n.  5,  convertito,  con
modificazioni, dalla legge 9 aprile 2009, n. 33,  relativa  al  Fondo
per interventi urgenti ed indifferibili, come integrata,  da  ultimo,
dall'articolo 33, comma 1, della legge 12 novembre 2011, n.  183.  Il
Ministro dell'economia e delle finanze e' autorizzato  ad  apportare,
con propri decreti, le occorrenti variazioni di bilancio. 
  2-ter. Fermo restando che le  graduatorie  ad  esaurimento  di  cui
all'articolo 1, commi 605, lettera c), e 607, della legge 27 dicembre
2006,  n.  296,   e   successive   modificazioni,   restano   chiuse,
limitatamente ai docenti che  hanno  conseguito  l'abilitazione  dopo
aver frequentato i corsi biennali abilitanti di  secondo  livello  ad
indirizzo didattico (COBASLID), il secondo e il terzo corso  biennale
di  secondo  livello  finalizzato  alla  formazione  dei  docenti  di
educazione musicale delle  classi  di  concorso  31/A  e  32/A  e  di
strumento musicale nella scuola media della classe di concorso  77/A,
nonche' i corsi di laurea in scienze della formazione primaria  negli
anni accademici 2008-2009, 2009-2010 e 2010-2011,  e'  istituita  una
fascia aggiuntiva alle predette graduatorie. Con decreto del Ministro
dell'istruzione, dell'universita' e della  ricerca,  sono  fissati  i
termini per l'inserimento nelle  predette  graduatorie  aggiuntive  a
decorrere dall'anno scolastico 2012-2013. 
  2-quater. I beneficiari dei diritti previsti dalla legge  12  marzo
1999, n. 68, e dall'articolo 6, comma  3-bis,  del  decreto-legge  10
gennaio 2006, n. 4, convertito,  con  modificazioni,  dalla  legge  9
marzo 2006, n. 80, possono fare valere  il  solo  titolo  di  riserva
nelle graduatorie provinciali ad esaurimento con cadenza annuale. 
  2-quinquies. Le risorse di cui  all'articolo  29,  comma  9,  della
legge 30 dicembre 2010, n. 240, degli esercizi 2012 e 2013  destinate
alla chiamata di professori di  seconda  fascia  sono  ripartite  nei
rispettivi esercizi tra tutte le universita' statali e le istituzioni
ad ordinamento speciale. A tal fine la distanza  dal  limite  di  cui
all'articolo 51, comma 4, della legge 27 dicembre  1997,  n.  449,  e
quanto previsto in materia di assunzioni del  personale  dal  decreto
legislativo attuativo della delega di cui all'articolo  5,  comma  1,
lettera  b),  secondo  i  principi  e  criteri   direttivi   di   cui
all'articolo 5, comma 4, lettera b), della citata legge  30  dicembre
2010,  n.  240,  sono  presi  in  considerazione  esclusivamente  per
graduare  le  rispettive  assegnazioni  senza   che   cio'   comporti
l'esclusione di alcuna universita'  nell'utilizzo  delle  risorse  ai
fini della chiamata di professori di seconda  fascia,  perequando  in
particolare  le   assegnazioni   alle   universita'   escluse   dalla
ripartizione del 2011. 
  2-sexies. Il termine  per  l'attuazione  degli  interventi  di  cui
all'articolo 4 della legge 23 novembre 1998,  n.  407,  e  successive
modificazioni, per l'assegnazione di borse di studio in favore  delle
vittime del terrorismo  e  della  criminalita'  organizzata,  nonche'
delle vittime del dovere e dei  figli  e  orfani  delle  vittime,  e'
prorogato al 31 dicembre 2012. A tal fine e' autorizzata la spesa  di
301.483 euro per l'anno 2012. Al relativo onere si provvede  mediante
corrispondente  riduzione  dell'autorizzazione  di   spesa   di   cui
all'articolo 33, comma 27, della legge 12 novembre 2011, n. 183)).