DECRETO-LEGGE 30 dicembre 2008, n. 208

Misure straordinarie in materia di risorse idriche e di protezione dell'ambiente.

note: Entrata in vigore del decreto: 31-12-2008.
Decreto-Legge convertito con modificazioni dalla L. 27 febbraio 2009, n. 13 (in G.U. 28/02/2009, n.49).
(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 31/12/2018)
Testo in vigore dal: 15-4-2011
aggiornamenti all'articolo
                               Art. 3 
Funzionalita' dell'Istituto superiore per la protezione e la  ricerca
ambientale. Estensione  delle  funzioni  del  collegio  dei  revisori
                              dell'APAT 
 
  1. L'articolo 1, comma 347, della legge 24 dicembre 2007,  n.  244,
si interpreta nel senso che l'autorizzazione ad assumere ivi prevista
spiega  effetto  nei  confronti  dell'Istituto   superiore   per   la
protezione e la ricerca  ambientale  (ISPRA)  fino  al  completamento
delle relative procedure, a condizione che le stesse  siano  concluse
entro il 31 dicembre 2010. (5) ((6a)) 
  2. Nel limite delle disponibilita'  dei  posti  di  cui  al  citato
articolo 1, comma 347, della legge 24 dicembre 2007, n. 244,  l'ISPRA
e' autorizzato  ad  assumere  il  personale  risultato  vincitore  di
concorsi pubblici  a  tempo  indeterminato  inserito  in  graduatorie
ancora vigenti e non ancora assunto. 
  3. Per fare fronte ai propri compiti istituzionali ed alle esigenze
connesse con la protezione civile, fino al 30 giugno 2009 l'ISPRA  e'
autorizzato, con oneri a carico del relativo bilancio,  ad  avvalersi
del personale in servizio alla data di entrata in vigore del presente
decreto con contratto di collaborazione coordinata e continuativa. 
  3-bis. A decorrere dalla data di entrata in vigore della  legge  di
conversione del presente decreto, il collegio dei revisori dei  conti
gia' operante in seno all'Agenzia per la protezione  dell'ambiente  e
per i servizi tecnici (APAT) esercita le sue funzioni anche in  luogo
dei  corrispondenti  organi  gia'  operanti  in   seno   all'Istituto
nazionale per la fauna selvatica di cui alla legge 11 febbraio  1992,
n.  157,  e  all'Istituto  centrale  per  la  ricerca  scientifica  e
tecnologica  applicata  al  mare  di  cui  all'articolo   1-bis   del
decreto-legge 4 dicembre 1993, n. 496, convertito, con modificazioni,
dalla legge 21 gennaio 1994, n. 61, i  quali,  dalla  medesima  data,
sono soppressi. 
 
------------- 
AGGIORNAMENTO (5) 
  Il D.L. 29 dicembre 2010,  n.  225,  convertito  con  modificazioni
dalla L. 26 febbraio 2011, n. 10, ha disposto (con  l'art.  1,  comma
1), in relazione al comma 1 del presente articolo, che "E' fissato al
31 marzo 2011 il  termine  di  scadenza  dei  termini  e  dei  regimi
giuridici indicati nella tabella 1  allegata  con  scadenza  in  data
anteriore al 15 marzo 2011." 
------------- 
AGGIORNAMENTO (6a) 
  Il Il D.P.C.M. 25  marzo  2011  (in  G.U.  31/03/2011,  n.  74)  ha
disposto (con l'art. 1, comma 1) che il termine di cui al comma 1 del
presente articolo e' prorogato al 31 dicembre 2011. 
  Ha inoltre disposto  (con  l'art.  1,  comma  2)  che  la  presente
modifica ha effeto dal 1° aprile 2011.