DECRETO-LEGGE 25 giugno 2008, n. 112

Disposizioni urgenti per lo sviluppo economico, la semplificazione, la competitivita', la stabilizzazione della finanza pubblica e la perequazione Tributaria.

note: Entrata in vigore del decreto: 25-6-2008.
Decreto-Legge convertito con modificazioni dalla L. 6 agosto 2008, n. 133 (in SO n.196, relativo alla G.U. 21/08/2008, n.195).
(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 24/07/2021)
Testo in vigore dal: 23-12-2008
aggiornamenti all'articolo
                               Art. 9
         Sterilizzazione dell'IVA sugli aumenti petroliferi

  1. All'articolo 1, comma 291, della legge 24 dicembre 2007, n. 244,
sono apportate le seguenti modifiche:
    a)  le  parole  "puo'  essere" sono modificate con le parole: "e'
adottato";
    b)  al  primo  periodo,  dopo  le parole "a due punti percentuali
rispetto" e' aggiunta la seguente parola: "esclusivamente".
  ((2.  Per fronteggiare la grave crisi dei settori dell'agricoltura,
della   pesca   professionale   e   dell'autotrasporto,   conseguente
all'aumento  dei  prezzi  dei  prodotti  petroliferi,  sono  disposte
apposite  misure  di  sostegno  al  credito  e  agli investimenti nel
rispetto  dei vincoli posti dalla normativa comunitaria in materia di
aiuti  di  Stato,  volte  a consentire il mantenimento dei livelli di
competitivita',  con  decreti dei Ministri delle infrastrutture e dei
trasporti  e  delle  politiche  agricole  alimentari  e forestali, di
concerto  con  il Ministro dello sviluppo economico e con il Ministro
dell'economia  e delle finanze, da adottare entro il 15 gennaio 2009.
Entro  il  31  gennaio  2009 sono definite le procedure di attuazione
delle  misure  di  cui  al  primo periodo, attraverso l'emanazione di
appositi  bandi. Agli oneri connessi all'attuazione di tali misure si
provvede,  nel  limite  di  230  milioni  di  euro,  con  le  risorse
dell'Agenzia  nazionale  per  l'attrazione  degli  investimenti  e lo
sviluppo  d'impresa Spa, giacenti fuori della Tesoreria statale, che,
a   tale   scopo   e  per  tale  importo,  sono  rese  immediatamente
indisponibili  per  essere  versate,  nell'anno  2009,  entro  il  15
gennaio,  all'entrata  del  bilancio  dello Stato, per la conseguente
riassegnazione  alle  pertinenti  unita'  previsionali  di base degli
stati   di  previsione  del  Ministero  delle  infrastrutture  e  dei
trasporti,  per  l'importo  di 200 milioni di euro, di cui 15 milioni
destinati al completamento degli interventi previsti dall'articolo 2,
comma  2,  del  regolamento  di  cui  al decreto del Presidente della
Repubblica 27 settembre 2007, n. 227, e del Ministero delle politiche
agricole alimentari e forestali, per l'importo di 30 milioni di euro,
e utilizzate entro il 31 marzo 2009.))
  3.((COMMA ABROGATO DAL D.L. 23 OTTOBRE 2008, N. 162, CONVERTITO CON
MODIFICAZIONI DALLA L. 22 DICEMBRE 2008, N. 201)).
  4.  L'applicazione  delle  disposizioni  del  presente  articolo e'
subordinata  alla  preventiva approvazione da parte della Commissione
europea.