DECRETO-LEGGE 28 dicembre 2006, n. 300

Proroga di termini previsti da disposizioni legislative ((e disposizioni diverse)).

note: Entrata in vigore del decreto: 28-12-2006.
Decreto-Legge convertito con modificazioni dalla L. 26 febbraio 2007, n. 17 (in SO n.48, relativo alla G.U. 26/02/2007, n.47).
(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 25/07/2018)
Testo in vigore dal: 1-3-2008
aggiornamenti all'articolo
                               Art. 2 
          Disposizioni in materia di agricoltura e di pesca 
 
  1. All'articolo 96, comma 7, del decreto legislativo 3 aprile 2006,
n. 152, le parole: "30 giugno 2006" sono sostituite  dalle  seguenti:
"31 dicembre 2007". 
  2. All'articolo 3 del decreto legislativo 10 dicembre 2002, n. 306,
dopo il comma 2 e' aggiunto il seguente: 
    "2-bis.  Gli  operatori  iscritti  nella  banca   dati   di   cui
all'articolo 2, comma 1, possono presentare entro il 31 dicembre 2007
le  istanze  di  aggiornamento  relative  alla   propria   attivita',
conseguenti a variazioni intervenute prima della data di  entrata  in
vigore della presente disposizione". 
  3. Per le aziende in crisi di cui al comma  3-bis  dell'articolo  5
del  decreto-legge  1°  ottobre  2005,  n.   202,   convertito,   con
modificazioni, dalla legge 30 novembre 2005,  n.  244,  e  successive
modificazioni, il termine per  il  versamento  della  prima  e  della
seconda rata e' effettuato entro il 29 dicembre 2006, senza  aggravio
di sanzioni ed interessi; il temine per il versamento della  terza  e
quarta rata di cui all'articolo 2, comma  116,  del  decreto-legge  3
ottobre 2006, n. 262, convertito, con modificazioni, dalla  legge  24
novembre 2006, n. 286, e' posticipato al 30 giugno 2007; al  relativo
onere, valutato in 50.000 euro per l'anno 2007, si provvede  mediante
riduzione dell'autorizzazione di spesa di cui all'articolo  5,  comma
3-ter del decreto-legge 1° ottobre  2005,  n.  202,  convertito,  con
modificazioni, dalla legge 30 novembre 2005,  n.  244.  I  versamenti
tributari  non  eseguiti  per  effetto  della  sospensione   di   cui
all'articolo 5, comma 3-bis, del decreto-legge 1°  ottobre  2005,  n.
202, convertito, con modificazioni, dalla legge 30 novembre 2005,  n.
244, e successive modificazioni, sono effettuati in  unica  soluzione
senza aggravio di sanzioni e di interessi entro il  16  gennaio  2007
ovvero in un massimo di quattro rate trimestrali di pari importo.  La
prima rata e' versata entro il 16 gennaio 2007.  Le  rate  successive
alla prima sono maggiorate degli interessi legali a decorrere dal  17
gennaio 2007. Gli adempimenti tributari diversi  dai  versamenti  non
eseguiti per effetto della sospensione di cui al predetto articolo 5,
comma 3-bis, del decreto-legge n. 202 del 2005 sono effettuati  entro
il 31 gennaio 2007. 
  3-bis. Il  Ministro  dell'economia  e  delle  finanze  provvede  al
monitoraggio dell'attuazione delle disposizioni di cui  al  comma  3,
anche ai fini dell'applicazione dell'articolo 11-ter, comma 7,  della
legge 5 agosto 1978, n. 468, e successive modificazioni, e  trasmette
alle Camere, corredati da apposite relazioni, gli  eventuali  decreti
adottati ai sensi dell'articolo 7, secondo comma,  numero  2),  della
medesima legge n. 468 del 1978. 
  4. I compiti del  Commissario  straordinario  del  Governo  di  cui
all'articolo  7-bis  del  decreto-legge  11  gennaio  2001,   n.   1,
convertito, con modificazioni, dalla legge 9 marzo 2001, n. 49,  sono
estesi a tutte le emergenze zootecniche  e  sono  prorogati  al  ((31
dicembre 2008)). Al relativo onere, pari a 150.000  euro  per  l'anno
2007,    si    provvede     mediante     corrispondente     riduzione
dell'autorizzazione di spesa di cui all'articolo 5, comma 3-ter,  del
decreto-legge 1° ottobre 2005, n. 202, convertito, con modificazioni,
dalla legge 30 novembre 2005, n. 244, e successive modificazioni. 
  5. Il  termine  di  cui  all'articolo  15,  comma  2,  del  decreto
legislativo 29 aprile 2006, n. 217, per l'iscrizione nel registro dei
fertilizzanti o dei fabbricanti di fertilizzanti, e' prorogato al  30
settembre 2007. 
  5-bis. All'articolo 5, comma 1, del decreto-legge 10 gennaio  2006,
n. 2, convertito, con modificazioni, dalla legge 11  marzo  2006,  n.
81, le parole: "1° gennaio 2007" sono sostituite dalle seguenti:  "1°
gennaio 2008"; 
  5-ter. Per i sinistri che coinvolgono le  macchine  agricole,  come
definite dall'articolo 57 del decreto legislativo 30 aprile 1992,  n.
285, e  successive  modificazioni,  la  disciplina  del  risarcimento
diretto prevista dal regolamento di cui  al  decreto  del  Presidente
della Repubblica 18 luglio 2006, n. 254, si applica a  decorrere  dal
1o febbraio 2008. 
  5-quater. Il termine di cui all'articolo  1,  comma  9-bis,  ultimo
periodo, del decreto-legge 18 maggio 2006, n.  181,  convertito,  con
modificazioni, dalla legge 17 luglio 2006,  n.  233,  gia'  prorogato
dall'articolo 1, comma 1076, della legge 27 dicembre  2006,  n.  296,
per l'adeguamento degli statuti dei consorzi agrari, con le modalita'
previste per le deliberazioni assembleari dall'articolo 223-duodecies
delle disposizioni per l'attuazione del codice civile,  e'  prorogato
al 30 aprile 2008.