DECRETO-LEGGE 8 marzo 2006, n. 75

((Modifiche della composizione grafica delle schede e delle modalita' di espressione del voto per l'elezione della Camera dei deputati e del Senato della Repubblica, nonche' disposizioni finanziarie)).

note: Entrata in vigore del provvedimento: 9/3/2006.
Decreto-Legge convertito con modificazioni dalla L. 20 marzo 2006, n. 121 (in G.U. 27/03/2006, n.72).
(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 27/03/2006)
  • Allegati
Testo in vigore dal: 28-3-2006
attiva riferimenti normativi aggiornamenti all'articolo
                   IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

    Visti gli articoli 77 e 87 della Costituzione;
    Ritenuta  la straordinaria necessita' ed urgenza di facilitare la
lettura della scheda elettorale e l'espressione del voto in occasione
dell'elezione   della   Camera   dei  deputati  e  del  Senato  della
Repubblica;
    Vista la deliberazione del Consiglio dei Ministri, adottata nella
riunione dell'8 marzo 2006;
    Sulla  proposta  del  Presidente del Consiglio dei Ministri e del
Ministro dell'interno;

                              E m a n a
                     il seguente decreto-legge:

                               Art. 1

 (( (Schede ed espressione del voto per l'elezione della Camera dei
                            Deputati) ))

  1.  Il  primo  periodo del comma 2 dell'articolo 31 del testo unico
delle  leggi recanti norme per la elezione della Camera dei deputati,
di  cui  al decreto del Presidente della Repubblica 30 marzo 1957, n.
361,  come  modificato  dall'articolo  1,  comma  8,  della  legge 21
dicembre 2005, n. 270, e' sostituito dal seguente:
    "Sulle  schede  i contrassegni delle liste collegate appartenenti
alla   stessa   coalizione  sono  riprodotti  di  seguito,  in  linea
orizzontale, uno accanto all'altro, su un'unica riga.".
  ((1-bis.  Al  primo  periodo del secondo comma dell'articolo 58 del
citato testo unico, di cui al decreto del Presidente della Repubblica
n.  361  del 1957, come modificato dall'articolo 1, comma 10, lettera
b),  della  legge  21  dicembre  2005,  n.  270,  la parola: "nel" e'
sostituita dalla seguente: "sul".
  1-ter.  All'articolo  69  del citato testo unico, di cui al decreto
del  Presidente  della  Repubblica  n.  361  del  1957,  e successive
modificazioni,  e'  aggiunto  il  seguente  periodo: "Quando un unico
segno  sia  tracciato su piu' rettangoli, il voto si intende riferito
al  contrassegno  su  cui  insiste  la  parte  prevalente  del  segno
stesso".))
  2.  La  tabella  A-bis del citato testo unico di cui al decreto del
Presidente della Repubblica n. 361 del 1957, introdotta dall'allegato
1 alla legge 21 dicembre 2005, n. 270, e' sostituita da quella di cui
all'allegato 1 al presente decreto.