DECRETO-LEGGE 31 gennaio 2005, n. 7

Disposizioni urgenti per l'universita' e la ricerca, per i beni e le attivita' culturali, per il completamento di grandi opere strategiche, per la mobilita' dei pubblici dipendenti, ((e per semplificare gli adempimenti relativi a imposte di bollo e tasse di concessione, nonche' altre misure urgenti)).

note: Entrata in vigore del provvedimento: 31-1-2005.
Decreto-Legge convertito con modificazioni dalla L. 31 marzo 2005, n. 43 (in G.U. 01/04/2005, n.75).
(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 28/01/2019)
Testo in vigore dal: 15-11-2007
attiva riferimenti normativi aggiornamenti all'articolo
                           Art. 7-quater.
     (Controversie relative alla soppressa azienda universitaria
                       Policlinico Umberto I).

  1.  I  decreti di ingiunzione di cui all'articolo 641 del codice di
procedura  civile  e  le  sentenze divenuti esecutivi dopo la data di
entrata  in  vigore  del  decreto-legge  1°  ottobre  1999,  n.  341,
convertito,  con  modificazioni, dalla legge 3 dicembre 1999, n. 453,
sono  inefficaci  nei  confronti dell'azienda ospedaliera Policlinico
Umberto  I,  qualora  gli stessi siano relativi a crediti vantati nei
confronti   della   soppressa   omonima   azienda  universitaria  per
obbligazioni  contrattuali  anteriori  alla data di istituzione della
predetta  azienda  ospedaliera  Policlinico Umberto I, secondo quando
disposto  dall'articolo  2,  comma 1, del citato decreto-legge n. 341
del  1999, come interpretato dall'articolo 8-sexies del decreto-legge
28 maggio 2004, n. 136, convertito, con modificazioni, dalla legge 27
luglio 2004, n. 186.
  2.  I  pignoramenti eventualmente intrapresi in forza dei titoli di
cui  al comma 1 perdono efficacia e i giudizi di ottemperanza in base
al medesimo titolo pendenti sono dichiarati estinti anche d'ufficio.
  3.  Nelle  azioni  esecutive iniziate sui medesimi titoli di cui al
comma  1,  alla soppressa azienda universitaria Policlinico Umberto I
subentra  il  commissario  di  cui  al  comma  3  dell'articolo 2 del
decreto-legge 1° ottobre 1999, n. 341, convertito, con modificazioni,
dalla legge 3 dicembre 1999, n. 453.
  4.  Dall'attuazione del presente articolo non devono derivare nuovi
o maggiori oneri per la finanza pubblica. ((7))
---------------
AGGIORNAMENTO (7)
  La  Corte  Costituzionale  con sentenza 24 ottobre-7 novembre 2007,
n.364   (in   G.U.   1a   s.s.   14/11/2007,   n.44)   ha  dichiarato
"l'illegittimita' costituzionale dell'art. 7-quater del decreto-legge
31  gennaio  2005,  n. 7 (Disposizioni urgenti per l'universita' e la
ricerca, per i beni e le attivita' culturali, per il completamento di
grandi opere strategiche, per la mobilita' dei pubblici dipendenti, e
per  semplificare gli adempimenti relativi a imposte di bollo e tasse
di  concessione,  nonche' altre misure urgenti), inserito dalla legge
di conversione 31 marzo 2005, n. 43."