DECRETO-LEGGE 1 dicembre 2001, n. 421

Disposizioni urgenti per la partecipazione di personale militare all'operazione multinazionale denominata "Enduring Freedom".

note: Entrata in vigore del decreto: 5-12-2001.
Decreto-Legge convertito con modificazioni dalla L. 31 gennaio 2002, n. 6 (in G.U. 02/02/2002, n.28).
(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 08/05/2010)
Testo in vigore dal: 9-10-2010
attiva riferimenti normativi aggiornamenti all'articolo
                               Art. 1
                   IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

  Visti gli articoli 77 e 87 della Costituzione;
  Visti   gli  articoli  5  e  6  del  Trattato  del  Nord-Atlantico,
ratificato con legge 1 agosto 1949, n. 465;
  Visto l'articolo 51 della Carta delle Nazioni Unite, resa esecutiva
con legge 17 agosto 1957, n. 848;
  Vista  la  risoluzione  n.  1368  del  Consiglio di Sicurezza delle
Nazioni  Unite  del  12  settembre  2001,  che ha definito gli eventi
dell'11  settembre  scorso come atti di terrorismo internazionale, di
minaccia  alla  pace e alla sicurezza internazionale, riconoscendo la
legittimita'  della  difesa  individuale  e  collettiva  dall'attacco
armato contro un Paese membro delle Nazioni Unite, in conformita' con
la Carta delle Nazioni Unite;
  Visti gli esiti del dibattito parlamentare;
  Ritenuta   la   straordinaria  necessita'  ed  urgenza  di  emanare
disposizioni  volte  a  disciplinare  la partecipazione italiana alla
operazione multinazionale denominata "Enduring Freedom";
  Vista  la  deliberazione del Consiglio dei Ministri, adottata nella
riunione del 29 novembre 2001;
  Sulla  proposta  del  Presidente  del  Consiglio dei Ministri e del
Ministro  della  difesa,  di  concerto  con  il Ministro degli affari
esteri,   con   il   Ministro  della  giustizia  e  con  il  Ministro
dell'economia e delle finanze;

                              E m a n a
                     il seguente decreto-legge:

.
        ((ARTICOLO ABROGATO DAL D.LGS. 15 MARZO 2010, N. 66))