DECRETO-LEGGE 20 maggio 1993, n. 149

Interventi urgenti in favore dell'economia.

note: Entrata in vigore del decreto: 20/5/93.
Decreto-Legge convertito con modificazioni dalla L. 19 luglio 1993, n. 237 (in G.U. 19/07/1993, n.167).
(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 29/12/1998)
Testo in vigore dal: 20-7-1993
aggiornamenti all'articolo
                               Art. 3. 
             Fondo per il credito agevolato al commercio 
  1.  Il  Fondo  per  il  credito  agevolato  al  commercio,  di  cui
all'articolo 6 della legge 10 ottobre 1975, n. 517, e'  integrato  di
lire 50 miliardi per ciascuno degli anni 1994  e  1995.  Al  relativo
onere si provvede mediante corrispondente utilizzo  delle  proiezioni
per i medesimi anni dello stanziamento iscritto, ai fini del bilancio
triennale 1993-1995, al capitolo 9001 dello stato di  previsione  del
Ministero  del  tesoro  per  l'anno   1993,   all'uopo   parzialmente
utilizzando l'accantonamento relativo  al  Ministero  dell'industria,
del commercio e dell'artigianato. 
  ((1-bis.  Le  disposizioni  previste  dai  commi  nono   e   decimo
dell'articolo 9 del decreto-legge 1 ottobre 1982, n. 697, convertito,
con modificazioni, dalla legge 29 novembre 1982, n. 887, si applicano
anche per gli anni 1993, 1994 e  1995  per  un  importo  di  lire  10
miliardi annui.  All'onere  derivante  dall'attuazione  del  presente
comma si provvede a valere sulle  disponibilita'  del  fondo  di  cui
all'articolo 6 della legge 10 ottobre 1975, n. 517)).