DECRETO-LEGGE 31 dicembre 1991, n. 419

Istituzione del Fondo di sostegno per le vittime di richieste estorsive.

note: Entrata in vigore del decreto: 2-1-1992.
Decreto-Legge convertito con modificazioni dalla L. 18 febbraio 1992, n. 172 (in G.U. 28/02/1992, n.49).
(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 22/03/2018)
Testo in vigore dal: 6-4-2018
aggiornamenti all'articolo
                               Art. 7. 
                       Circostanze aggravanti 
  1. Nell'articolo 111 del codice penale, dopo  il  primo  comma,  e'
aggiunto il seguente: 
  "Se chi ha determinato  altri  a  commettere  il  reato  ne  e'  il
genitore esercente la potesta', la pena e' aumentata fino alla  meta'
o, se si tratta di delitti per  i  quali  e'  previsto  l'arresto  in
flagranza, da un terzo a due terzi.". 
  2. Nell'articolo 112 del codice penale, dopo il secondo  comma,  e'
aggiunto il seguente: 
  "Se chi ha determinato altri a commettere il reato o si e'  avvalso
di altri nella commissione del delitto ne e' il genitore esercente la
potesta', nel caso previsto dal numero 4 del primo comma la  pena  e'
aumentata fino alla meta' e in quello previsto dal secondo  comma  la
pena e' aumentata fino a due terzi.". 
  3. Nel terzo comma dell'articolo 114 del  codice  penale,  dopo  le
parole: "numeri 3 e 4" sono inserite le seguenti: "del primo comma  e
nel terzo comma". 
  4. ((COMMA ABROGATO DAL D.LGS. 1 MARZO 2018, N. 21)). ((10)) 
 
--------------- 
AGGIORNAMENTO (10) 
  Il D.Lgs. 1 marzo 2018, n. 21 ha disposto (con l'art. 8,  comma  1)
che "Dalla data di entrata in vigore del presente decreto, i richiami
alle disposizioni abrogate  dall'articolo  7,  ovunque  presenti,  si
intendono riferiti alle corrispondenti disposizioni del codice penale
come indicato dalla tabella A allegata al presente decreto".