DECRETO-LEGGE 13 maggio 1991, n. 152

Provvedimenti urgenti in tema di lotta alla criminalita' organizzata e di trasparenza e buon andamento dell'attivita' amministrativa.

note: Entrata in vigore del decreto: 13-5-1991.
Decreto-Legge convertito con modificazioni dalla L. 12 luglio 1991, n. 203 (in G.U. 12/07/1991, n.162).
(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 22/03/2018)
  • Articoli
  • Capo I
    PERSONE CONDANNATE PER PARTICOLARI DELITTI
  • 1
  • agg.1
  • 2
  • agg.2
  • agg.1
  • 3
  • 4
  • Capo II
    DISPOSIZIONI IN MATERIA DI MISURE CAUTELARI
    E DI DEPOSITO DELLA SENTENZA
  • 5
  • agg.1
  • Capo III
    CIRCOSTANZE AGGRAVANTI E ATTENUANTI PER REATI COMMESSI DA PERSONE
    SOTTOPOSTE A MISURE DI PREVENZIONE O PER REATI CONNESSI AD ATTIVITA'
    MAFIOSE.
  • 6
  • agg.1
  • 7
  • agg.2
  • agg.1
  • 8
  • agg.2
  • agg.1
  • Capo IV
    DISPOSIZIONI IN TEMA DI ARMI
  • 9
  • agg.1
  • 10
  • 10 bis
  • Capo V
    AGGRAVANTI PER LA DETERMINAZIONE O LA UTILIZZAZIONE DI MINORENNI E DI
    NON IMPUTABILI O NON PUNIBILI NELLA COMMISSIONE DI REATI.
  • 11
  • agg.1
  • Capo VI
    COORDINAMENTO DEI SERVIZI DI POLIZIA GIUDIZIARIA
  • 12
  • agg.1
  • Capo VII
    MODIFICHE ALLA DISCIPLINA DELLE INTERCETTAZIONI
    DI CONVERSAZIONI O COMUNICAZIONI
  • 13
  • agg.3
  • agg.2
  • agg.1
  • Capo VIII
    DISPOSIZIONI IN MATERIA DI TRASPARENZA
    E DI BUON ANDAMENTO DELL'ATTIVITA' AMMINISTRATIVA
  • 14
  • agg.1
  • 15
  • agg.1
  • 16
  • agg.1
  • 17
  • 17 bis
  • 18
  • agg.1
  • 19
  • agg.1
  • 19 bis
  • Capo IX
    MODIFICAZIONI ALLA LEGISLAZIONE ANTIMAFIA
  • 20
  • 21
  • agg.3
  • agg.2
  • agg.1
  • 22
  • agg.1
  • 23
  • 24
  • agg.1
  • 25
Testo in vigore dal: 13-5-1991
al: 8-3-1995
attiva riferimenti normativi aggiornamenti all'articolo
                               Art. 2. 
  1. I condannati per i delitti indicati nel comma 1 dell'articolo 4-
bis della legge 26 luglio 1975, n. 354, possono essere  ammessi  alla
liberazione condizionale solo se  ricorrono  i  relativi  presupposti
previsti dallo stesso comma  per  la  concessione  dei  benefici  ivi
indicati. Si osservano le disposizioni dei commi 2 e 3  dell'articolo
4-bis della legge 26 luglio 1975, n. 354. 
  2. Fermi restando gli ulteriori requisiti e  gli  altri  limiti  di
pena previsti dall'articolo 176  del  codice  penale  e  fatto  salvo
quanto stabilito dall'articolo 8 della legge 29 maggio 1982, n.  304,
i soggetti di cui al comma 1 non possono comunque essere ammessi alla
liberazione condizionale se non hanno scontato almeno due terzi della
pena temporanea. 
  3. La disposizione del comma 2 non si applica alle persone indicate
nell'articolo 58-ter della legge 26 luglio 1975, n. 354.