DECRETO-LEGGE 22 dicembre 1981, n. 807

((Autorizzazione alla GEPI S.pa.)) ad intervenire nel settore dell'elettronica dei beni di consumo e della connessa componentistica.

note:
Decreto-Legge convertito con modificazioni dalla L. 05 marzo 1982, n. 63 (in G.U. 06/03/1982, n.64).
(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 05/04/1991)
Testo in vigore dal: 1-1-1985
aggiornamenti all'articolo
                               Art. 3.

  Gli interventi della societa' "Ristrutturazione elettronica S.p.a."
previsti dai precedenti articoli devono esaurirsi nel termine massimo
di  5  anni  dalla  delibera  di  approvazione  da parte del CIPI dei
singoli piani specifici di cui al precedente articolo 1.
  La  societa'  "Ristrutturazione elettronica S.p.a." nel consociarsi
con  imprese  o  con  consorzi  di  imprese ovvero nel partecipare al
capitale  di  societa'  gia'  costituite,  ai sensi del secondo comma
dell'articolo  1-ter,  stipula un accordo con il quale gli altri soci
si  impegnano  a  riscattare,  al  termine  del periodo di intervento
previsto  dal primo comma del presente articolo, le azioni o le quote
sociali  di  cui la societa' "Ristrutturazione elettronica S.p.a." e'
titolare.
  La  societa'  "Ristrutturazione  elettronica  S.p.a."  e'  tenuta a
promuovere  la  liquidazione  delle  societa'  che,  nei due esercizi
sociali  anteriori  alla  scadenza del periodo di intervento, abbiano
registrato  perdite,  in ciascun esercizio, in misura superiore ad un
terzo del capitale sociale.
  Al termine del quinquennio di cui al primo comma, l'assemblea della
societa'    "Ristrutturazione    elettronica    S.p.a.",   constatato
l'esaurimento dello scopo sociale, ne delibera lo scioglimento ((e il
relativo patrimonio viene devoluto allo Stato)).