DECRETO-LEGGE 26 novembre 1980, n. 776

Interventi urgenti in favore delle popolazioni colpite dal terremoto del novembre 1980.

note:
Decreto-Legge convertito con modificazioni dalla L. 22 dicembre 1980, n. 874 (in G.U. 24/12/1980, n.351).
(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 08/05/2010)
Testo in vigore dal: 16-4-1981
aggiornamenti all'articolo
                          Art. 14-quinquies

  Nei  comuni  disastrati ((...)) indicati dal decreto del Presidente
del  Consiglio  dei  Ministri  di cui all'articolo 4, con popolazione
fino  a  cinquemila  abitanti, i sindaci, gli assessori comunali e un
rappresentante  della  minoranza, se dipendenti di enti pubblici o di
aziende  private,  sono  a  richiesta collocati in aspettativa per un
periodo  di  mesi quattro dalla data di entrata in vigore della legge
di conversione del presente decreto.
  Nei  comuni  disastrati ((...)) indicati dal decreto del Presidente
del  Consiglio  dei  Ministri  di cui all'articolo 4, con popolazione
superiore  a  cinquemila  abitanti,  l'aspettativa, come prevista nel
comma precedente, va concessa, a richiesta, al sindaco, ai componenti
della  giunta  comunale  e  ad  un  rappresentante  di ciascun gruppo
consiliare.
  Alle   aziende  private  va  rimborsato  il  trattamento  economico
corrisposto  ai  dipendenti  posti  in aspettativa ai sensi dei commi
precedenti.  Il  relativo onere grava sul fondo di cui all'articolo 2
del presente decreto.