DECRETO-LEGGE 30 dicembre 1979, n. 663

Finanziamento del Servizio sanitario nazionale nonche' proroga dei contratti stipulati dalle pubbliche amministrazioni in base alla legge 1 giugno 1977, n. 285, sulla occupazione giovanile.

note:
Decreto-Legge convertito con modificazioni dalla L. 29 febbraio 1980, n. 33 (in G.U. 29/02/1980, n.59).
(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 29/12/2014)
Testo in vigore dal: 1-3-1980
aggiornamenti all'articolo
                          Art. 24-quinquies

  ((Il  personale  indicato  al  settimo comma dell'articolo 67 della
legge  23  dicembre 1978, n. 833, nonche' quello comunque in servizio
presso  le  amministrazioni  pubbliche  diverse dalle regioni o dagli
enti locali territoriali in base alle leggi 17 agosto 1974, n. 386, e
29  giugno  1977,  n. 349, e' assegnato ad amministrazioni pubbliche,
comprese quelle statali, con decreto del Presidente del Consiglio dei
Ministri  su  proposta del Ministro della sanita', di concerto con il
Ministro del tesoro, sentite le amministrazioni interessate.
  Con  lo  stesso  decreto  il Presidente del Consiglio dei Ministri,
sentiti  i  Ministri  interessati,  disciplinera' l'assegnazione agli
enti pubblici di cui alla tabella A della legge 20 marzo 1975, n. 70,
del   personale   di   cui   al   primo   comma   nonche'  di  quello
provvisoriamente  assegnato  ai  ruoli  unici  di  cui al decreto del
Presidente  della  Repubblica  24  luglio  1977, n. 618, in base alla
legge  21  ottobre  1978,  n.  641,  in armonia con le norme previste
dall'articolo  43 della legge 20 marzo 1975, n. 70, e dell'articolo 8
del decreto del Presidente della Repubblica 16 ottobre 1979, n. 509.
  Espletate le procedure di cui al comma precedente, il personale che
non  avra'  trovato collocazione presso gli enti pubblici di cui alla
tabella  A della legge 20 marzo 1975, n. 70, e' inquadrato, non oltre
il  31  dicembre  1980,  con decreto del Presidente del Consiglio dei
Ministri in distinti ruoli speciali sulla base di apposite tabelle di
equiparazione   da   fissare,  sentite  le  organizzazioni  sindacali
rappresentate nel CNEL.
  Fino  alla  data  del  definitivo  inquadramento, a detto personale
continua  ad applicarsi il trattamento economico, normativo e di fine
servizio  previsto  dalle  leggi  e  dagli  ordinamenti degli enti di
provenienza, e dal decreto del Presidente della Repubblica 16 ottobre
1979, n. 509.
  All'istituzione  dei  ruoli  si  provvede  per  ogni  Ministero con
decreto  del  Presidente  della  Repubblica  su proposta del Ministro
competente  di  concerto  con  il Ministro del tesoro e, per le altre
amministrazioni   pubbliche,   con   atto   dei   competenti   organi
deliberanti.
  Gli  oneri  relativi  al  personale trasferito alle amministrazioni
statali,  valutati, per il secondo semestre dell'anno 1980, in lire 5
miliardi,  sono  a carico della gestione di liquidazione, assunta dal
Ministero  del  tesoro  ai  sensi  dell'articolo  77  della  legge 23
dicembre  1978,  n. 833. A tal fine viene corrispondentemente ridotto
lo  stanziamento  previsto al capitolo 5941 dello stato di previsione
della spesa del Ministero del tesoro.))