DECRETO-LEGGE 15 dicembre 1979, n. 629

Dilazione dell'esecuzione dei provvedimenti di rilascio per gli immobili adibiti ad uso di abitazione e provvedimenti urgenti per l'edilizia.

note:
Decreto-Legge convertito con modificazioni dalla L.15 febbraio 1980, n. 25 (in G.U. 16/02/1980, n.46).
(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 18/05/1999)
Testo in vigore dal: 17-2-1980
aggiornamenti all'articolo
                              Art. 25.

  ((Per  la  concessione  dei  contributi di cui alle legge 21 aprile
1962,  n.  195,  4  novembre  1963, n. 1460, 29 marzo 1965, n. 218, 1
novembre  1965, n. 1179, 28 marzo 1968 n. 422, 1 giugno 1971, n. 291,
22  ottobre  1971,  n.  865, 25 febbraio 1972, n. 13, alle iniziative
che,  alla  data del 31 dicembre 1977, siano state oggetto di formale
promessa  di finanziamento ovvero siano state ammesse all'istruttoria
dagli istituti di credito ai sensi dell'articolo 10 del decreto-legge
6  settembre  1965,  n. 1022, convertito in legge, con modificazioni,
dalla  legge  1  novembre  1965,  n.  1179,  e successive modifiche e
integrazioni,  e  per  le  quali  non  sia  intervenuto,  entro il 31
dicembre  1978,  l'impegno  dei fondi conservati in bilancio ai sensi
dell'articolo  1  della  legge 8 agosto 1977, n. 513, sono stanziati,
sullo  stato  di  previsione  della  spesa  del  Ministero dei lavori
pubblici,  sul  capitolo  8226  un  limite  di  impegno di lire 1.500
milioni  e  di  lire  2.000  milioni  rispettivamente  per  gli  anni
finanziari  1980  e  1981,  sul capitolo 8236 un limite di impegno di
lire  2.500  milioni  e di lire 3.500 milioni rispettivamente per gli
anni  finanziari  1980 e 1981, sul capitolo 8237 un limite di impegno
di lire 5.000 milioni e di lire 5.500 milioni rispettivamente per gli
anni  finanziari 1980 e 1981 e sul capitolo 8247 un limite di impegno
di  lire  5.000  milioni  per  ciascuno  degli anni finanziari 1980 e
1981)).
  I fondi di cui al comma precedente non impegnati entro ((il termine
del  1 gennaio 1981)), qualora non siano iniziati i lavori entro tale
data,  sono  destinati alla concessione di contributi integrativi per
maggiori  oneri dei programmi costruttivi, in corso di esecuzione ((1
gennaio  1981)), beneficiari del contributo originario previsto dalle
stesse  leggi.  Tali fondi dovranno essere impegnati entro il termine
del ((30 giugno 1981)).
  Per  la  concessione dei contributi di cui al terzo comma dell'art.
16  della  legge  27  maggio  1975,  n.  166, in favore di iniziative
ammesse   ad  istruttoria  anteriormente  al  31  dicembre  1977,  si
prescinde  dal nulla osta previsto dal primo comma dell'art. 12 della
stessa legge.
  Sono  fatti  salvi  gli effetti prodotti e gli atti posti in essere
sulla  base di provvedimenti assunti con la procedura di cui al comma
precedente  anteriormente alla data di entrata in vigore del presente
decreto.