DECRETO-LEGGE 23 dicembre 1964, n. 1354

Disposizioni straordinarie in favore degli operai disoccupati dell'industria edile e di quelle affini.

note:
Decreto-Legge convertito con modificazioni dalla L. 19 febbraio 1965, n. 31 (in G.U. 20/02/1965, n.45).
(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 20/02/1965)
Testo in vigore dal: 21-2-1965
aggiornamenti all'articolo
                   IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

  Visto l'art. 77, secondo comma, della Costituzione;
  Ritenuta la straordinaria necessita' ed urgenza di provvedere ad un
miglioramento  del trattamento assistenziale degli operai disoccupati
appartenenti alle categorie dell'industria, edile e di quelle affini,
particolarmente colpiti dall'andamento economico congiunturale;
  Sentito il Consiglio dei Ministri;
  Sulla  proposta del Ministro per il lavoro e la previdenza sociale,
di concerto con il Ministro per il tesoro;

                              Decreta:
                               Art. 1.

  ((Le  disposizioni  dell'articolo  3 della legge 23 giugno 1964, n.
433,  si  applicano  agli operai dipendenti dalle aziende industriali
dell'edilizia  e  affini  limitatamente  al primo periodo trimestrale
stabilito  dalla  legge  stessa, nella misura prevista dalle norme in
vigore nel periodo cui l'integrazione salariale si riferisce.))
  Restano  ferme,  fino  alla  rispettiva scadenza, le concessioni in
corso alla data di entrata in vigore del presente decreto.