DECRETO-LEGGE 15 dicembre 1951, n. 1334

Estensione alle imprese commerciali e artigiane della legge 21 agosto 1949, n. 638, sulle imprese industriali danneggiate o distrutte in seguito a pubbliche calamita' ed integrazioni e modificazioni alla legge stessa.

note:
Decreto-Legge convertito con modificazioni dalla L. 13 febbraio 1952, n. 50 (in G.U. 13/02/1952, n.38).
(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 26/01/1987)
Testo in vigore dal: 13-2-1952
aggiornamenti all'articolo
                   IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

  Visto l'art. 77, secondo comma, della Costituzione;
  Ritenuta  la  necessita'  e  l'urgenza di estendere le disposizioni
della  legge  21  agosto  1949,  n.  638,  alle imprese commerciali e
artigiane  danneggiate o distrutte in seguito a pubbliche calamita' e
di  provvedere  alle conseguenti integrazioni e modifiche della legge
stessa;
  Sentito il Consiglio dei Ministri;
  Sulla  proposta  del  Ministro  per  l'industria ed il commercio di
concerto  con  i Ministri per la grazia e giustizia, per il bilancio,
per le finanze e ad interim per il tesoro;

                              Decreta:
                               Art. 1.

  ((Le  disposizioni  della legge 21 agosto 1949, n. 638, integrate e
modificate col presente decreto, sono estese alle imprese commerciali
(individuali   o  sociali)  ed  a  quelle  artigiane,  che  intendono
ricostruire  o  riattivare le loro aziende danneggiate o distrutte in
seguito a pubbliche calamita' verificatesi a partire dalla entrata in
vigore della legge stessa.
  Le  predette  disposizioni si applicano alle imprese (individuali o
sociali)  industriali,  commerciali  ed  artigiane  anche  in caso di
distruzione delle normali scorte di esercizio))).