REGIO DECRETO-LEGGE 11 dicembre 1936, n. 2099

Modificazione dell'aliquota di tassa di vendita sulla benzina. (036U2099)

note: Entrata in vigore del provvedimento: 16/12/1936.
Regio Decreto-Legge convertito dalla L. 8 aprile 1937, n. 744 (in G.U. 01/06/1937, n.125).
(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 22/12/2008)
  • Articoli
  • 1
  • 2
Testo in vigore dal: 16-12-1936
al: 15-12-2009
aggiornamenti all'articolo
                        VITTORIO EMANUELE III 
 
           PER GRAZIA DI DIO E PER VOLONTA' DELLA NAZIONE 
 
                             RE D'ITALIA 
 
                        IMPERATORE D'ETIOPIA 
 
  Vista la tariffa generale  dei  dazi  doganali,  approvata  con  R.
decreto-legge 9 giugno 1921, n. 806, convertito nella legge 17 aprile
1925, n. 473, e successive modificazioni; 
 
  Visto il R. decreto  15  settembre  1915,  n.  1373,  e  successive
modificazioni; 
 
  Ritenuta la necessita' urgente ed assoluta di un ritocco al  regime
fiscale della benzina in relazione con il regime dei prezzi; 
 
  Visto l'art. 3. n. 2, della legge 31 gennaio 1926, n. 100; 
 
  Sentito il Consiglio dei Ministri; 
 
  Sulla proposta del Capo del Governo, Primo Ministro  Segretario  di
Stato,  di  concerto  con  i  Ministri  per  le   finanze,   per   le
corporazioni, per l'agricoltura e le foreste e per le comunicazioni; 
 
  Abbiamo decretato e decretiamo: 
 
                               Art. 1. 
 
  L'aliquota di tassa di vendita sulla benzina e' fissata in  L.  170
per quintale. 
 
  Il Ministro per le finanze e' autorizzato ad emanare le  norme  che
fossero  necessarie  per  l'applicazione  del  precedente  comma  con
particolare riguardo alle miscele alcool-benzina.