DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 22 settembre 1988, n. 447

Approvazione del codice di procedura penale.

note: Entrata in vigore del decreto: 24/10/1989 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 29/11/2021)
Testo in vigore dal: 24-10-1989
attiva riferimenti normativi
                              Art. 589. 
                      Rinuncia all'impugnazione 
  1. Il pubblico ministero presso il giudice che  ha  pronunciato  il
provvedimento impugnato puo'  rinunciare  alla  impugnazione  da  lui
proposta  fino  all'apertura  del  dibattimento.  Successivamente  la
dichiarazione di rinuncia puo' essere  effettuata  prima  dell'inizio
della discussione dal pubblico  ministero  presso  il  giudice  della
impugnazione, anche se l'impugnazione stessa  e'  stata  proposta  da
altro pubblico ministero. 
  2. Le parti private possono rinunciare all'impugnazione  anche  per
mezzo di procuratore speciale. 
  3. La dichiarazione di rinuncia e' presentata a  uno  degli  organi
competenti a ricevere l'impugnazione nelle forme e nei modi  previsti
dagli  articoli  581,  582  e  583  ovvero,  in  dibattimento,  prima
dell'inizio della discussione. 
  4.  Quando  l'impugnazione  e'  trattata  e  decisa  in  camera  di
consiglio, la dichiarazione di rinuncia puo' essere effettuata, prima
dell'udienza, dal pubblico ministero che ha  proposto  l'impugnazione
e,  successivamente,  dal  pubblico  ministero  presso   il   giudice
dell'impugnazione, anche se la stessa  e'  stata  proposta  da  altro
pubblico ministero.