DECRETO LEGISLATIVO 4 marzo 2014, n. 45

Attuazione della direttiva 2011/70/EURATOM, che istituisce un quadro comunitario per la gestione responsabile e sicura del combustibile nucleare esaurito e dei rifiuti radioattivi. (14G00057)

note: Entrata in vigore del provvedimento: 10/04/2014 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 11/05/2019)
Testo in vigore dal: 10-4-2014
attiva riferimenti normativi
                               Art. 7 
 
 
                         Programma nazionale 
 
  1. Entro il 31  dicembre  2014,  con  decreto  del  Presidente  del
Consiglio dei ministri,  su  proposta  del  Ministro  dello  sviluppo
economico e del Ministro dell'ambiente e della tutela del  territorio
e del mare, sentiti il Ministro della salute, la Conferenza unificata
e  l'autorita'  di  regolamentazione  competente,  e'   definito   il
programma nazionale per la gestione del combustibile esaurito  e  dei
rifiuti radioattivi («Programma  nazionale»),  comprendente  tutti  i
tipi di combustibile esaurito e di rifiuti radioattivi soggetti  alla
giurisdizione  nazionale  e  tutte  le  fasi   della   gestione   del
combustibile esaurito e dei rifiuti  radioattivi,  dalla  generazione
allo smaltimento. I contenuti del Programma nazionale sono  stabiliti
nell'articolo 8 del presente decreto. 
  2. Il  Programma  nazionale  e'  sottoposto  alla  valutazione  per
l'eventuale aggiornamento dello stesso da parte del  Ministero  dello
sviluppo economico e del Ministero dell'ambiente e della  tutela  del
territorio  e  del  mare,  sentita  l'autorita'  di  regolamentazione
competente, ogni 3 anni, tenendo conto dei  progressi  scientifici  e
tecnici, nonche' delle raccomandazioni, buone prassi  e  insegnamenti
tratti dalle verifiche inter pares internazionali. A seguito di  tale
valutazione, ove ne ricorrano le condizioni, il  Programma  nazionale
e' aggiornato con nuovo decreto secondo la procedura di cui al  comma
1. 
  3.  Il  Ministero  dello  sviluppo   economico   e   il   Ministero
dell'ambiente e della tutela  del  territorio  e  del  mare,  sentita
l'autorita'  di   regolamentazione   competente,   trasmettono   alla
Commissione europea il Programma nazionale entro 30 giorni dalla  sua
approvazione e comunque  entro  il  termine  del  23  agosto  2015  e
informano la Commissione stessa di ogni successiva modifica. 
  4. Il Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio  e  del
mare e il Ministero dello sviluppo economico assicurano le necessarie
occasioni di  effettiva  partecipazione  da  parte  del  pubblico  ai
processi  decisionali  concernenti  la  gestione   del   combustibile
nucleare esaurito e dei rifiuti radioattivi mediante la pubblicazione
sui  propri  siti  web  istituzionali  dello  schema  del   Programma
nazionale. Assicurano, inoltre, che il pubblico  possa  esprimere  le
proprie  osservazioni  al  riguardo  e  che  delle  stesse  si  tenga
debitamente conto nella redazione  del  testo  finale  del  Programma
nazionale.