DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 7 dicembre 1995, n. 581

Regolamento di attuazione dell'art. 8 della legge 29 dicembre 1993, n. 580, in materia di istituzione del registro delle imprese di cui all'art. 2188 del codice civile.

note: Entrata in vigore del decreto: 18/2/1996 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 24/11/2000)
Testo in vigore dal: 6-12-2000
aggiornamenti all'articolo
                               Art. 7.
                       Registro delle imprese
  1.  Il  registro delle imprese, tenuto secondo il modello approvato
con  decreto  del  Ministero  dell'industria, e' unico e comprende le
sezioni speciali.
  2. Nel registro delle imprese sono iscritti:
    a) i soggetti previsti dalla legge e in particolare:
    1) gli imprenditori di cui all'art. 2195 del codice civile;
    2) le societa' di cui all'art. 2200 del codice civile;
    3)  i  consorzi  di  cui  all'art.  2612  del  codice civile e le
societa' consortili di cui all'art. 2615-ter del codice civile;
    4)  i  gruppi  europei  di  interesse economico di cui al decreto
legislativo 23 luglio 1991, n. 240;
    5) gli enti pubblici che hanno per oggetto esclusivo o principale
un'attivita' commerciale, di cui all'art. 2201 del codice civile;
    6)  le  societa'  che  sono soggette alla legge italiana ai sensi
dell'art. 25 della legge 31 maggio 1995, n. 218;
    7)  gli  imprenditori  agricoli  di  cui all'art. 2135 del codice
civile;
    8) i piccoli imprenditori di cui all'art. 2083 del codice civile;
    9) le societa' semplici di cui all'art. 2251 del codice civile;
    b) gli atti previsti dalla legge.
  3. (( COMMA ABROGATO DAL D.P.R. 14 DICEMBRE 1999, N. 588 )).
  4. (( COMMA ABROGATO DAL D.P.R. 14 DICEMBRE 1999, N. 588 )).
  5. La bollatura e la numerazione dei libri e delle scritture
contabili  obbligatori previsti dall'art. 2214 del codice civile sono
memorizzate  nel  registro  delle imprese a fini di mera ricognizione
dell'avvenuta  formalita'. La bollatura e la numerazione eseguite dal
notaio  sono  comunicate  all'ufficio  entro  il  mese successivo. La
numerazione  di  ogni  libro o scrittura contabile e' progressiva per
ciascun  imprenditore ad eccezione dei libri-giornale sezionali per i
quali ogni libro ha numerazione separata e progressiva.
  6. (( COMMA ABROGATO DAL D.P.R. 14 DICEMBRE 1999, N. 588 )).