DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 24 maggio 1988, n. 216

Attuazione della direttiva CEE n. 85/467 recante sesta modifica (PCB/PCT) della direttiva CEE n. 76/769 concernente il ravvicinamento delle disposizioni legislative, regolamentari ed amministrative degli Stati membri relative alle restrizioni in materia di immissione sul mercato e di uso di talune sostanze e preparati pericolosi, ai sensi dell'art. 15 della legge 16 aprile 1987, n. 183.

note: Entrata in vigore del decreto: 05/07/1988 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 13/09/1994)
  • Allegati
Testo in vigore dal: 5-7-1988
                    IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA
  Visti gli articoli 76 e 87 della Costituzione;
  Vista la legge 16 aprile 1987, n. 183, concernente il coordinamento
delle politiche comunitarie  riguardanti  l'appartenenza  dell'Italia
alle  Comunita' europee e l'adeguamento dell'ordinamento interno agli
atti normativi comunitari;
  Vista  la  direttiva  CEE  n.  85/467  recante  la  sesta  modifica
(PCB/PCT)   della   direttiva   CEE   n.   76/769,   concernente   il
ravvicinamento   delle  disposizioni  legislative,  regolamentari  ed
amministrative  degli  Stati  membri  relative  alle  restrizioni  in
materia  di  immissione  sul  mercato  e  di uso di talune sostanze e
preparati pericolosi, indicata nell'elenco C allegato alla  legge  16
aprile 1987, n. 183;
  Considerato  che  in  data  31  marzo 1988, ai termini dell'art. 15
della citata legge 16 aprile 1987, n. 183, che delega il  Governo  ad
emanare  norme attuative delle direttive indicate nel predetto elenco
C,  e'  stato  inviato  lo  schema  del  presente  provvedimento   ai
Presidenti  della  Camera  dei deputati e del Senato della Repubblica
per gli adempimenti ivi previsti;
  Acquisito  il  parere delle competenti commissioni della Camera dei
deputati e del Senato della Repubblica;
  Vista  la  deliberazione del Consiglio dei Ministri, adottata nella
riunione del 20 maggio 1988;
  Sulla  proposta  del  Ministro per il coordinamento delle politiche
comunitarie, di concerto con  i  Ministri  degli  affari  esteri,  di
grazia  e  giustizia,  del  tesoro, dell'interno, dell'industria, del
commercio e dell'artigianato, del lavoro e della previdenza  sociale,
della sanita', dell'ambiente e per gli affari regionali ed i problemi
istituzionali;
                              E M A N A
                         il seguente decreto:
                               Art. 1.
                        Campo di applicazione
  1. Il presente decreto regola i divieti e le limitazioni in materia
di immissione sul mercato e  di  uso  nel  territorio  nazionale  dei
policlorobifenili  e  policlorotrifenili,  nonche'  degli impianti ed
apparecchi e fluidi che li contengono, riportati nell'allegato.
          AVVERTENZA:
             Il  testo  della nota qui pubblicato e' stato redatto ai
          sensi dell'art. 10, commi 2 e 3, del testo unico  approvato
          con  decreto  del  Presidente  della Repubblica 28 dicembre
          1985, n. 1092, al solo fine di facilitare la lettura  della
          disposizione  di  legge  alla  quale e' operato il rinvio e
          della quale restano invariati il valore e l'efficacia.