DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 5 marzo 1986, n. 68

Determinazione e composizione dei comparti di contrattazione collettiva, di cui all'art. 5 della legge-quadro sul pubblico impiego 29 marzo 1983, n. 93.

(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 24/03/1986)
Testo in vigore dal: 21-3-1986
                               Art. 8.
                 Comparto del personale della scuola

  1.  Il  comparto  di  contrattazione collettiva del personale della
scuola comprende:
    il  personale  ispettivo  tecnico-periferico, direttivo, docente,
educativo  e non docente delle scuole materne, elementari, secondarie
ed  artistiche,  delle  istituzioni educative e delle scuole speciali
dello Stato;
    il  personale  direttivo  dei  conservatori  di  musica  e  delle
Accademie nazionali di arte drammatica e di danza;
    il  personale  docente e non docente delle predette istituzioni e
delle  accademie di belle arti, con esclusione di quello appartenente
alla carriera direttiva amministrativa;
    gli  assistenti delle Accademie di belle arti; gli accompagnatori
al pianoforte dei conservatori di musica ed i pianisti accompagnatori
dell'Accademia nazionale di danza;
    il  personale direttivo, docente e non docente di ogni altro tipo
di scuola statale, esclusa l'universita'.
  2. La delegazione di parte pubblica e composta:
    dal  Presidente  del Consiglio dei Ministri o dal Ministro per la
funzione pubblica da lui delegato, che la presiede;
    dal Ministro del tesoro;
    dal Ministro del bilancio e della programmazione economica;
    dal Ministro del lavoro e della previdenza sociale;
    dal Ministro della pubblica istruzione.
  3.  Il  Presidente del Consiglio dei Ministri, ove non sia nominato
il  Ministro per la funzione pubblica, puo' delegare anche un proprio
Sottosegretario;  i  Ministri  componenti  la  delegazione  di  parte
pubblica  possono delegare Sottosegretari di Stato in base alle norme
vigenti.
  4. La delegazione sindacale e' composta dai rappresentanti:
    delle    organizzazioni    sindacali   nazionali   di   categoria
maggiormente   rappresentative   nel  comparto  di  cui  al  presente
articolo;
    delle  confederazioni  sindacali  maggiormente rappresentative su
base nazionale.