DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 31 luglio 1978, n. 569

Norme di attuazione dello statuto speciale della regione Trentino-Alto Adige in materia di coordinamento fra catasto e libri fondiari e delega alla regione delle funzioni amministrative in materia di catasto.

(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 13/07/2001)
Testo in vigore dal: 28-7-2001
attiva riferimenti normativi aggiornamenti all'articolo
                               Art. 7.

  Per   lo   svolgimento   da  parte  della  regione  delle  funzioni
amministrative  ad  essa  delegate  con  il  presente  decreto, sara'
attribuita  alla  medesima,  per le spese di funzionamento, una somma
che  viene  stabilita  annualmente in sede di formazione del bilancio
dello Stato. ((2))

  Il  presente decreto, munito del sigillo dello Stato, sara' inserto
nella  Raccolta  ufficiale delle leggi e dei decreti della Repubblica
italiana. E' fatto obbligo a chiunque spetti di osservarlo e di farlo
osservare.

  Dato a Roma, addi' 31 luglio 1978

                               PERTINI

                                               ANDREOTTI - MALFATTI -
                                                 BONIFACIO - PANDOLFI

Visto, il Guardasigilli: BONIFACIO
  Registrato alla Corte dei conti, addi' 23 settembre 1978
  Atti di Governo, registro n. 19, foglio n. 1
  ---------------
  AGGIORNAMENTO (2)
    Il  D.  Lgs.  18  maggio  2001, n. 280 ha disposto (con l'art. 1,
  comma  4)  che  "La delega delle funzioni amministrative statali in
  materia  di  catasto,  terreni  e  urbano alle province autonome di
  Trento e di Bolzano decorre dalla data prevista con legge regionale
  per  l'operativita' della delega da parte della regione stessa alle
  province   autonome   di   Trento   e  di  Bolzano  delle  funzioni
  amministrative  in  materia  di  libri  fondiari.  Il  decreto  del
  Presidente della Repubblica 31 luglio 1978, n. 569, e' abrogato con
  effetto dalla stessa data."