DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 6 marzo 1978, n. 102

Norme sulla Universita' statale di Udine e sulla istituzione ed il potenziamento di strutture per la ricerca scientifica e tecnologica, di alta cultura ed universitarie in Trieste.

(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 06/11/1986)
  • Allegati
Testo in vigore dal: 14-4-1978
                               Art. 7.

  Nella prima applicazione del presente decreto all'Universita' degli
studi  di  Udine sono assegnati i posti di professore e di assistente
universitario  di ruolo e di personale non insegnante di ruolo di cui
alle tabelle A e B.
  I  posti  relativi  ai professori di ruolo sono prelevati da quelli
portati  in aumento dall'art. 1 del decreto-legge 10 ottobre 1973, n.
580,  convertito, con modificazioni, nella legge 30 novembre 1973, n.
766.
  Il  ruolo  degli  assistenti  e'  aumentato  delle  unita' previste
nell'allegata tabella A.
  In  relazione al disposto dell'art. 24 della legge 25 ottobre 1977,
n.  808,  i  posti  di assistente di cui al precedente comma non sono
riassorbibili  fino  all'entrata  in  vigore  della  legge di riforma
universitaria e comunque fino al 10 novembre 1983.
  I  ruoli  organici  del personale non docente sono incrementati dal
numero dei posti previsti nell'allegata tabella B.
  I  professori  e  gli  assistenti  universitari  di  ruolo su posti
convenzionati, attualmente in servizio presso le facolta' di lingue e
letterature  straniere  dell'Universita'  di  Trieste, funzionante in
Udine,  sono  inquadrati  nel  corrispondente  ruolo organico statale
delle  universita',  restando  assegnati  alla stessa facolta' e alla
stessa   disciplina.   In  corrispondenza  degli  inquadramenti  sono
assegnati  alla  medesima facolta' altrettanti posti di professori da
prelevare  da quelli portati in aumento dall'art. 1 del decreto-legge
10  ottobre  1973, n. 580, convertito, con modificazioni, nella legge
30  novembre  1973,  n. 766, e, per gli assistenti universitari, sono
istituiti altrettanti posti di ruolo.
  I professori e gli assistenti universitari di ruolo, ivi compresi i
vincitori  dei  concorsi  a posti di assistente di ruolo gia' banditi
all'atto  dell'entrata  in  vigore  del  presente  provvedimento, e i
professori, incaricati stabilizzati in servizio presso la facolta' di
lingue   e   letterature   straniere   dell'Universita'  di  Trieste,
funzionante  in  Udine,  sono  assegnati  alla  facolta'  di lingue e
letterature straniere dell'Universita' di Udine, di cui al precedente
art.  1,  primo  comma,  n.  1), salvo quanto previsto dal successivo
comma.
  I  professori  e  gli  assistenti  universitari di ruolo e su posti
convenzionati  e  i  professori  incaricati  stabilizzati  presso  la
facolta'  di  lingue  e  letterature straniere, funzionante in Udine,
potranno  optare  entro  sessanta  giorni  dall'entrata in vigore del
presente  provvedimento per ricoprire il medesimo posto o il medesimo
insegnamento   della  stessa  materia  o  di  materie  affini  presso
l'Universita' di Trieste, anche in soprannumero.
  I  contrattisti  e gli assegnisti in servizio presso la facolta' di
lingue  e  letterature  straniere  dell'Universita'  degli  studi  di
Trieste,   funzionante   in   Udine,   a   domanda  potranno  passare
all'Universita' degli studi di Udine.
  Nella   prima   applicazione  del  presente  decreto  il  personale
dipendente  del  consorzio  per  la  costituzione e lo sviluppo degli
insegnamenti  universitari di Udine, in servizio alla data di entrata
in  vigore  dello  stesso  decreto  presso  la  facolta'  di lingue e
letterature   straniere  e  presso  i  corsi  sdoppiati  del  biennio
propedeutico   della   facolta'  di  ingegneria  dell'Universita'  di
Trieste,  funzionanti  in  Udine,  di cui al terzo e quarto comma del
precedente  art.  1,  e' inquadrato a domanda nel ruolo del personale
non   docente   delle   universita',  degli  istituti  di  istruzione
universitaria  e  degli osservatori astronomici e vesuviano, mediante
utilizzazione   dei   posti   di   cui   alla   allegata  tabella  B.
L'inquadramento  avviene  nelle  qualifiche  iniziali  delle carriere
corrispondenti  alle  mansioni  per  le  quali  il personale e' stato
assunto e con riferimento al titolo di studio posseduto.