DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 6 marzo 1978, n. 100

Norme dirette ad assicurare l'esecuzione degli obblighi derivanti dagli accordi Italo-Jugoslavi di Osimo del 10 novembre 1975 ed a consentire l'attuazione delle misure connesse.

Testo in vigore dal: 28-4-1978
attiva riferimenti normativi
                               Art. 3.

  L'Azienda   nazionale   autonoma   delle  strade  provvedera'  alla
realizzazione:
    della  strada di collegamento tra la regione jugoslava del Collio
e  Salcano (strada del Monte Sabotino), secondo il progetto elaborato
dalla   commissione   mista   italo-jugoslava   di   cui  all'art.  6
dell'accordo  sulla promozione economica, la cui spesa e' valutata in
complessive lire 1.550 milioni;
    del      collegamento      autostradale      tra     l'autostrada
Venezia-Trieste-Gorizia-Tarvisio ed il valico confinario di S. Andrea
(Gorizia),  mediante il completamento dello svincolo terminale con la
strada  statale  55  e  con  il  valico  confinario di S. Andrea e la
realizzazione  di  opere  varie  conseguenti alla costruzione di tale
svincolo  e  dell'autoporto  di S. Andrea la cui spesa complessiva e'
valutata in lire 1.500 milioni.
  L'Azienda  nazionale  autonoma  delle  strade  provvedera' inoltre,
anche  a  mezzo  di enti locali o loro consorzi, oppure di societa' o
consorzi  a  prevalente  capitale  pubblico,  tramite stipulazione di
apposita    convenzione,    alla   realizzazione   dei   collegamenti
autostradali,       senza       pedaggio,       fra      l'autostrada
Venezia-Trieste-Gorizia-Tarvisio  ed  i valichi confinari di Fernetti
(Trieste),  di  Pese  (Trieste)  e di Rabuiese (Trieste) al cui scopo
viene destinato un contributo complessivo di lire 87.500 milioni.
  A  tale  fine sono iscritte nello stato di previsione del Ministero
dei  lavori  pubblici, per essere assegnate all'A.N.A.S., le somme di
lire  15.550  milioni  nell'anno  1978  e  di  lire 25.000 milioni in
ciascuno degli anni dal 1979 al 1981.