DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 26 luglio 1976, n. 752

Norme di attuazione dello statuto speciale della regione Trentino-Alto Adige in materia di proporzionale negli uffici statali siti nella provincia di Bolzano e di conoscenza delle due lingue nel pubblico impiego.

(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 04/11/2021)
Testo in vigore dal: 23-6-2017
aggiornamenti all'articolo
                               Art. 4. 
 
  ((COMMA ABROGATO DAL D.LGS. 4 MAGGIO 2017, N. 76)). 
  ((2. Per superare l'esame, il candidato deve raggiungere almeno  il
punteggio minimo fissato dai criteri di cui all'articolo 3, comma 2. 
  3. Le commissioni rilasciano  attestati  di  conoscenza  delle  due
lingue riferiti sia ai titoli di studio prescritti per  l'accesso  al
pubblico  impiego  nelle  varie  qualifiche  funzionali  o  categorie
comunque denominate che ai livelli di competenza  del  Quadro  comune
europeo di riferimento per la conoscenza delle lingue, e cioe': 
    1) licenza di scuola elementare ovvero livello di  competenza  A2
del Quadro comune europeo di  riferimento  per  la  conoscenza  delle
lingue; 
    2) diploma di istruzione secondaria di primo grado ovvero livello
di competenza B1 del Quadro comune  europeo  di  riferimento  per  la
conoscenza delle lingue; 
    3) diploma di istituto di istruzione secondaria di secondo  grado
ovvero  livello  di  competenza  B2  del  Quadro  comune  europeo  di
riferimento per la conoscenza delle lingue; 
    4) diploma di laurea ovvero livello di competenza C1  del  Quadro
comune europeo di riferimento per la conoscenza delle lingue.)) 
  Il candidato, indipendentemente  dal  possesso  del  corrispondente
titolo  di  studio,  puo'  sostenere  l'esame  per  il  conseguimento
dell'attestato di conoscenza delle due lingue riferito ai  titoli  di
studio di cui ai  numeri  1)  e  2)  del  precedente  comma  dopo  il
compimento  del  quattordicesimo  anno  di  eta'  e  l'esame  per  il
conseguimento dell'attestato di conoscenza delle due lingue  riferito
ai numeri 3) e 4) dopo il compimento del ((sedicesimo)) anno di eta'. 
  Gli attestati hanno validita' di sei anni. 
  La destinazione ad una funzione superiore comunque  denominata  per
l'accesso alla quale sia prescritto un titolo di studio superiore  e'
subordinata al possesso dell'attestato di conoscenza delle due lingue
corrispondente al predetto titolo di studio. 
  COMMA SOPPRESSO DAL D.P.R. 19 NOVEMBRE 1987, N. 521. 
  Fermo restando quanto previsto dal comma  precedente,  il  possesso
dell'attestato di conoscenza delle lingue italiana, tedesca e ladina,
di livello corrispondente o superiore al titolo di  studio  richiesto
per l'accesso dall'esterno alla qualifica o profilo professionale cui
si aspira, costituisce titolo valutabile ai fini dei concorsi interni
o di procedure analoghe ovvero dei passaggi  a  qualifiche  superiori
derivanti da provvedimenti del Commissario del Governo. Il  punteggio
minimo da attribuire a tale titolo e' pari al quindici per cento  del
punteggio attribuibile complessivamente.