DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 25 novembre 1975, n. 902

Adeguamento ed integrazione delle norme di attuazione dello statuto speciale della regione Friuli-Venezia Giulia.

(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 04/06/2003)
Testo in vigore dal: 18-3-1976
attiva riferimenti normativi
                   IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

  Visto l'art. 87, comma quinto, della Costituzione;
  Visto  lo  statuto  speciale  della regione autonoma Friuli-Venezia
Giulia, emanato con legge costituzionale 31 gennaio 1963, n. 1;
  Sentita  la  commissione paritetica di cui all'art. 65 del predetto
statuto speciale;
  Sentito il Consiglio dei Ministri;
  Sulla  proposta  del  Presidente  del  Consiglio  dei  Ministri, di
concerto con i Ministri per l'interno, per il tesoro, per le finanze,
per  i  lavori pubblici, per la pubblica istruzione, per i trasporti,
per l'industria, il commercio e l'artigianato, per la sanita', per il
lavoro  e  la  previdenza  sociale,  per la marina mercantile, per il
turismo e lo spettacolo e per i beni culturali e ambientali;

                              Decreta:
                               Art. 1.

  Le  funzioni  amministrative  in  materia  di beneficenza pubblica,
previste dal decreto del Presidente della Repubblica 15 gennaio 1972,
n.  9,  sono  trasferite  alla  regione Friuli-Venezia Giulia, per la
parte  che  gia'  non  le  spetti in forza del decreto del Presidente
della  Repubblica  26  giugno  1965,  n.  959,  relativamente  al suo
territorio.