DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 31 maggio 1974, n. 420

Norme sullo stato giuridico del personale non insegnante statale delle scuole materne, elementari, secondarie ed artistiche.

(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 03/12/1977)
Testo in vigore dal: 12-11-1974
                               Art. 9.
     Concorsi di ammissione nei ruoli della carriera di concetto

  Le assunzioni nei ruoli della carriera di concetto sono effettuate,
nei limiti delle vacanze dell'organico, mediante concorsi provinciali
per  esami e titoli, che sono indetti, ogni biennio, dai provveditori
agli  studi  sulla  base di un'ordinanza del Ministro per la pubblica
istruzione.
  Le  prove  di  esame  consistono  in  due  prove  scritte  ed in un
colloquio.  Una  delle due prove scritte verte su elementi di diritto
pubblico; l'altra e' intesa ad accertare il possesso delle cognizioni
tecniche  necessarie  all'assolvimento  delle  funzioni proprie della
carriera.  Il  colloquio  verte  sulle  materie  oggetto  delle prove
scritte   e   sull'ordinamento  dell'amministrazione  della  pubblica
istruzione.  Il  programma  di esame e' determinato dall'ordinanza di
cui al precedente primo comma.
  Per  l'ammissione  alla carriera di concetto e' richiesto un titolo
finale  di  studio  di  istruzione  secondaria  di  secondo  grado od
artistica.
  L'ordinanza  fissa  gli  specifici  titoli  di studio richiesti per
l'ammissione   alla   predetta  carriera,  nonche'  le  modalita'  di
svolgimento  del  concorso,  i  titoli  valutabili ed il punteggio da
attribuire agli stessi.