DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 29 settembre 1973, n. 602

Disposizioni sulla riscossione delle imposte sul reddito.

(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 31/12/2021)
Testo in vigore dal: 1-7-1999
aggiornamenti all'articolo
                            Art. 43-bis. 
                  (Cessione dei crediti di imposta) 
 
  1. Le disposizioni degli articoli 69 e  70  del  regio  decreto  18
novembre 1923, n. 2440, si applicano anche alle cessioni dei  crediti
chiesti a rimborso nella dichiarazione dei  redditi.  Il  cessionario
non puo' cedere il credito oggetto della cessione. Gli  interessi  di
cui al primo comma dell'articolo 44 sono dovuti al cessionario. 
  2. Ferma restando nei confronti del contribuente che cede i crediti
di cui al comma 1 l'applicazione delle disposizioni dell'articolo 43,
il  cessionario  risponde  in  solido  con  il  contribuente  fino  a
concorrenza delle somme indebitamente rimborsate,  a  condizione  che
gli siano notificati gli atti con i quali l'ufficio delle  entrate  o
il centro di servizio procedono al recupero delle somme stesse. 
  3. L'atto di cessione  deve  essere  notificato  all'ufficio  delle
entrate o  al  centro  di  servizio  nonche'  al  concessionario  del
servizio della riscossione presso il quale e' tenuto il conto fiscale
di cui all'articolo 78, commi 28 e seguenti, della legge 30  dicembre
1991, n. 413. (40)((48)) 
--------------- 
AGGIORNAMENTO (40) 
  La L. 28 dicembre 1995, n. 549 ha disposto  (con  l'art.  3,  comma
244) che le disposizioni  dalla  stessa  previste  si  applicano  con
decorrenza dal 1 gennaio 1996. 
------------ 
AGGIORNAMENTO (48) 
  Il D.Lgs. 26 febbraio 1999, n. 46, ha disposto (con l'art. 1, comma
1, lettera a)) l'introduzione, prima dell'articolo 1 del  "Capo  I  -
Versamenti  diretti"  e  (con  l'art.  1,  comma   1,   lettera   b))
l'introduzione, dopo l'articolo 9 e prima dell'articolo 10 del  "Capo
II -Riscossione mediante ruoli".