DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 29 settembre 1973, n. 602

Disposizioni sulla riscossione delle imposte sul reddito.

(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 01/09/2022)
Testo in vigore dal: 21-12-2021
aggiornamenti all'articolo
                              Art. 12. 
                 (Formazione e contenuto dei ruoli). 
 
  1. L'ufficio competente forma ruoli  distinti  per  ciascuno  degli
ambiti territoriali in cui i concessionari operano. In ciascun  ruolo
sono iscritte tutte le somme dovute dai  contribuenti  che  hanno  il
domicilio fiscale in comuni compresi nell'ambito territoriale cui  il
ruolo si riferisce. (64) 
  2. Con decreto del Ministero delle  finanze,  di  concerto  con  il
Ministero del tesoro, del bilancio e della programmazione  economica,
sono stabiliti i dati che il ruolo  deve  contenere,  i  tempi  e  le
procedure della sua formazione, nonche' le modalita'  dell'intervento
in  tali  procedure  del  consorzio  nazionale  obbligatorio  fra   i
concessionari. 
  3. Nel ruolo devono essere comunque indicati il numero  del  codice
fiscale del contribuente, la specie del ruolo,  la  data  in  cui  il
ruolo diviene esecutivo e  il  riferimento  all'eventuale  precedente
atto di accertamento  ovvero,  in  mancanza,  la  motivazione,  anche
sintetica, della pretesa; in difetto di  tali  indicazioni  non  puo'
farsi luogo all'iscrizione. 
  4. Il ruolo e' sottoscritto, anche mediante firma elettronica,  dal
titolare dell'ufficio o da un suo delegato. Con la sottoscrizione  il
ruolo diviene esecutivo. (64) 
  ((4-bis. L'estratto di ruolo non e'  impugnabile.  Il  ruolo  e  la
cartella di pagamento che si  assume  invalidamente  notificata  sono
suscettibili di diretta impugnazione nei soli casi in cui il debitore
che agisce in giudizio dimostri che  dall'iscrizione  a  ruolo  possa
derivargli un pregiudizio per la partecipazione a  una  procedura  di
appalto, per effetto di quanto previsto nell'articolo  80,  comma  4,
del codice dei contratti pubblici, di cui al decreto  legislativo  18
aprile 2016, n. 50, oppure per la riscossione di  somme  allo  stesso
dovute dai soggetti pubblici di cui all'articolo 1, comma 1,  lettera
a), del regolamento di cui al decreto del  Ministro  dell'economia  e
delle finanze 18 gennaio 2008, n. 40, per effetto delle verifiche  di
cui all'articolo 48-bis del presente decreto o infine per la  perdita
di un beneficio nei rapporti con una pubblica amministrazione)). 
--------------- 
AGGIORNAMENTO (64) 
  Il D.L. 17 giugno 2005, n. 106, convertito con modificazioni  dalla
L. 31 luglio 2005, n. 156, ha disposto (con l'art.  1,  comma  5-ter,
lettera  e))  che  "Le  disposizioni  contenute  nei  commi  1  e   4
dell'articolo 12 del  decreto  del  Presidente  della  Repubblica  29
settembre 1973, n. 602, si interpretano nel senso che i ruoli, pur se
non tributari, si intendono formati e resi esecutivi  anche  mediante
la validazione dei dati in essi contenuti,  eseguita,  anche  in  via
centralizzata,   dal   sistema    informativo    dell'amministrazione
creditrice".