DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 26 ottobre 1972, n. 633

Istituzione e disciplina dell'imposta sul valore aggiunto.

(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 20/06/2022)
Testo in vigore dal: 24-1-2012
aggiornamenti all'articolo
                              Art. 60. 
                  Pagamento delle imposte accertate 
 
  L'imposta o la maggiore imposta accertata dall'ufficio dell'imposta
sul  valore  aggiunto  deve  essere  pagata  dal  contribuente  entro
sessanta giorni dalla notificazione dell'avviso di accertamento o di 
rettifica. 
  COMMA ABROGATO DAL D. LGS. 26 FEBBRAIO 1999, N. 46. 
  COMMA ABROGATO DAL D. LGS. 26 FEBBRAIO 1999, N. 46. 
  COMMA ABROGATO DAL D. LGS. 26 FEBBRAIO 1999, N. 46. 
  COMMA ABROGATO DAL D. LGS. 26 FEBBRAIO 1999, N. 46. 
  L'imposta non versata, risultante dalla dichiarazione  annuale,  e'
iscritta direttamente nei ruoli a  titolo  definitivo  unitamente  ai
relativi interessi e alla  sopratassa  di  cui  all'articolo  44.  La
stessa procedura deve intendersi applicabile per la maggiore  imposta
determinata a seguito della  correzione  di  errori  materiali  o  di
calcolo  rilevati   dall'ufficio   in   sede   di   controllo   della
dichiarazione. L'ufficio, prima dell'iscrizione a  ruolo,  invita  il
contribuente a versare  le  somme  dovute  entro  trenta  giorni  dal
ricevimento dell'avviso, con applicazione della soprattassa  pari  al
60 per cento della somma non versata o versata in meno. Le somme 
dovute devono essere versate direttamente all'ufficio con le 
modalita' di cui all'articolo 38, quarto comma. 
  ((Il contribuente ha diritto  di  rivalersi  dell'imposta  o  della
maggiore imposta relativa ad avvisi di accertamento o  rettifica  nei
confronti dei cessionari dei  beni  o  dei  committenti  dei  servizi
soltanto a  seguito  del  pagamento  dell'imposta  o  della  maggiore
imposta,  delle  sanzioni  e  degli  interessi.  In  tal   caso,   il
cessionario  o  il  committente  puo'  esercitare  il  diritto   alla
detrazione, al piu' tardi, con la dichiarazione relativa  al  secondo
anno successivo a  quello  in  cui  ha  corrisposto  l'imposta  o  la
maggiore imposta addebitata in via  di  rivalsa  ed  alle  condizioni
esistenti al momento di effettuazione della originaria operazione.)) 
(20) 
 
 
    
-----------------
AGGIORNAMENTO (20)
Il  D.P.R. 29 gennaio 1979, n. 24 ha disposto (con l'art. 3) che le
modifiche al presente articolo hanno effetto dal 1 aprile 1979.