DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 29 dicembre 1971, n. 1128

Attuazione della decisione del Consiglio dei Ministri delle Comunita' europee relativa alla sostituzione dei contributi finanziari degli Stati membri con risorse proprie delle Comunita' e dei regolamenti comunitari relativi al finanziamento della politica agricola comune, in applicazione dell'articolo 3 della legge 23 dicembre 1970, n. 1185. (Secondo provvedimento).

Testo in vigore dal: 31-12-1971
                   IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 
 
  Visto l'art. 87, comma quinto, della Costituzione; 
  Visto l'art. 3 della legge 23 dicembre 1970, n. 1185,  in  base  al
quale il Governo e', fra l'altro, delegato ad  emanare  le  norme  di
attuazione della decisione del Consiglio dei Ministri delle Comunita'
europee relativa alla sostituzione dei  contributi  finanziari  degli
Stati  membri  con  risorse  proprie  delle  Comunita',  adottata   a
Lussemburgo il 21 aprile 1970, e dei regolamenti comunitari  relativi
al finanziamento della politica agricola comune; 
  Vista la decisione del 21 aprile 1970  relativa  alla  sostituzione
dei contributi finanziari degli  Stati  membri  con  risorse  proprie
delle Comunita'; 
  Visto il regolamento n. 2/71 del Consiglio delle Comunita'  europee
in data 2 gennaio 1971, recante applicazione della decisione  del  21
aprile 1970 relativa  alla  sostituzione  dei  contributi  finanziari
degli Stati membri con risorse proprie della Comunita'; 
  Visto il  regolamento  n.  729/70  del  Consiglio  delle  Comunita'
europee relativo al finanziamento della politica agricola comune; 
  Visto il regolamento n. 2697/70 della commissione  delle  Comunita'
europee relativo alla messa a disposizione  degli  Stati  membri  dei
mezzi finanziari della Comunita' a titolo della Sezione garanzia  del
FEOGA; 
  Visto il decreto del Presidente della Repubblica 16 aprile 1971, n.
321; 
  Sentita la Commissione parlamentare di cui all'art. 4  della  legge
23 dicembre 1970, n. 1185; 
  Sentito il Consiglio dei Ministri; 
  Sulla proposta del Ministro  per  il  tesoro,  di  concerto  con  i
Ministri  per  le  finanze,  per  l'agricoltura  e  le  foreste,  per
l'industria, il commercio e l'artigianato  e  per  il  commercio  con
l'estero; 
 
                              Decreta: 
                               Art. 1. 
 
  Le somme da corrispondere alla commissione delle Comunita' europee,
in relazione alla decisione del 21 aprile 1970  del  Consiglio  delle
Comunita'  europee,  per  le  quali  si   rendono   applicabili,   le
disposizioni dell'art. 41, primo comma, del regio decreto 18 novembre
1923, n. 2440, non impegnate al termine  di  ogni  anno  finanziario,
debbono essere versate entro la data  del  31  dicembre  ad  apposito
conto corrente  infruttifero  di  tesoreria  e  da  questo  prelevate
nell'esercizio successivo, per  essere  fatte  affluire  ad  apposito
capitolo dello  stato  di  previsione  dell'entrata,  ai  fini  della
riassegnazione ai competenti capitoli degli stati di previsione della
spesa.