DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 20 marzo 1967, n. 223

Approvazione del testo unico delle leggi per la disciplina dell'elettorato attivo e per la tenuta e la revisione delle liste elettorali.

(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 21/09/2011)
Testo in vigore dal: 17-2-1979
attiva riferimenti normativi aggiornamenti all'articolo
                             Art. 32-bis

  ((Decorso  il  termine  di  cui  al  quarto  comma dell'articolo 32
relativo  alle  iscrizioni previste al n. 5) dell'articolo stesso, la
commissione  elettorale  mandamentale  dispone  l'ammissione  al voto
esclusivamente  a  domanda dell'interessato. Le richieste del sindaco
intese ad acquisire le certificazioni necessarie presso il casellario
giudiziale  e  presso  l'autorita'  provinciale di pubblica sicurezza
sono  fatte per telegrafo e i documenti richiesti devono pervenire al
sindaco entro 48 ore dalla richiesta.
  Nel  caso  in  cui  la  domanda debba essere accolta, il sindaco fa
notificare  all'elettore una attestazione di ammissione al voto nella
quale e' indicata la sezione elettorale presso la quale e' assegnato,
secondo  i criteri di cui all'articolo 36. Dell'ammissione al voto e'
data  notizia  al  presidente  del  seggio,  il quale ammette al voto
l'elettore  previa  esibizione  dell'attestazione  di  cui  al  comma
precedente in sostituzione del certificato elettorale.
  Dell'ammissione  al  voto e' data notizia al presidente del seggio,
il    quale    ammette   al   voto   l'elettore   previa   esibizione
dell'attestazione  di  cui  al  comma  precedente in sostituzione del
certificato elettorale.
  Le variazioni alle liste elettorali conseguenti alle determinazioni
di  cui al presente articolo sono eseguite entro il mese successivo a
quello in cui ha avuto luogo la consultazione)).