DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 5 gennaio 1967, n. 18

Ordinamento dell'Amministrazione degli affari esteri.

(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 29/12/2022)
Testo in vigore dal: 5-3-1967
                              Art. 32.
(Istituzione, qualificazione  e  ripartizione  di  posti  di organico
                      degli uffici all'estero)

  I  posti  di  organico degli uffici all'estero di cui al precedente
articolo  sono  istituiti  in  corrispondenza  delle funzioni proprie
della  carriera diplomatica, della carriera direttiva amministrativa,
della  carriera  del  personale  di cancelleria, della carriera degli
assistenti   commerciali,   della  carriera  esecutiva  e  di  quelle
ausiliarie.
  Possono  essere  altresi'  istituiti  posti per il personale di cui
agli articoli 139 e 168.
  L'istituzione  e la soppressione dei posti di organico per ciascuna
rappresentanza  diplomatica  e  per  ciascun  ufficio  consolare di I
categoria  sono disposte, in relazione alle esigenze di servizio, con
decreto  del  Ministro  per  gli  affari  esteri  di  concerto con il
Ministro per il tesoro.
  Nell'ambito   dei   posti   istituiti  in  ciascuna  rappresentanza
diplomatica  e  in  ciascun ufficio consolare in corrispondenza delle
funzioni   proprie   della   carriera   diplomatica,  il  decreto  di
istituzione  qualifica quelli cui sono collegate funzioni nei settori
commerciale,  sociale  e della emigrazione, culturale, informazione e
stampa, nonche' funzioni consolari nelle Cancellerie consolari presso
Missioni diplomatiche.
  Il regolamento stabilisce le modalita' per l'assegnazione di posti,
in   uffici   fuori   dell'area  di  specializzazione,  a  funzionari
diplomatici specializzati per aree geografiche che vi siano destinati
con   compiti   inerenti   alla   specializzazione   nonche'  per  la
ripartizione  dei  posti  organici per il personale della carriera di
cancelleria   e   della   carriera   esecutiva   in   relazione  alla
specializzazione posseduta.