DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 13 febbraio 1964, n. 185

Sicurezza degli impianti e protezione sanitaria dei lavoratori e delle popolazioni contro i pericoli delle radiazioni ionizzanti derivanti dall'impiego pacifico dell'energia nucleare.

(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 13/06/1995)
Testo in vigore dal: 16-7-1964
al: 27-6-1995
attiva riferimenti normativi aggiornamenti all'articolo
                              Art. 89.
                       Commissione provinciale

  E'  istituita  in ogni provincia una Commissione provinciale per la
protezione  sanitaria della popolazione contro i rischi da radiazioni
ionizzante.
  La Commissione e' presieduta dal medico provinciale ed e' composta:
    da  due laureati in medicina, dei quali almeno uno specialista in
radiologia;
    da  un  laureato  in  fisica  o  da un esperto qualificato scelto
nell'elenco di cui al n. 3) dell'articolo seguente;
    da   un   Ispettore   medico   del   lavoro  designato  dal  capo
dell'Ispettorato del lavoro competente per territorio.
  La Commissione ha funzioni consultive e resta in carica tre anni.
  I  membri  della  Commissione sono nominati dal medico provinciale,
tenuto conto della loro competenza in materia di protezione contro le
radiazioni,  di  igiene,  di  igiene  del  lavoro  che  esponga  alle
radiazioni o di fisica delle radiazioni.
  Possono,  di volta in volta, essere invitati dal medico provinciale
a  partecipare  ai  lavori  della  Commissione esperti per l'esame di
particolari problemi, in numero non superiore a due.
  Le  funzioni  di  segretario  sono,  svolte da un funzionario della
carriera direttiva amministrativa del Ministero della sanita'.