DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 21 agosto 1963, n. 1165

Trasferimento all'Ente Nazionale per l'Energia Elettrica dei complessi da beni organizzati destinati alle attivita' di cui al primo comma dell'art. 1 della legge 6 dicembre 1962, n. 1643, esercitate dalla "Terni Societa' per l'Industria e l'Elettricita' s.p.a."

note: L'atto e' integrato con le correzioni apportate dall'avviso di rettifica pubblicato in G.U. 05/09/1963, n. 235 durante il periodo di "vacatio legis". E' possibile visualizzare la versione originaria accedendo al pdf della relativa Gazzetta Ufficiale di pubblicazione. (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 23/10/2008)
  • Allegati
Testo in vigore dal: 23-12-2008
aggiornamenti all'articolo
                               Art. 6.

  L'ENEL e' tenuto a fornire alla "Terni - Societa' per l'industria e
l'Elettricita'        a        s.p.a.        kWh        1.025.000.000
(unmiliardoventicinquemilioni)  annui  con  una potenza di kW 170.000
(centosettantamila),  quantita'  di  energia  elettrica utilizzata al
1961 dalla "Terni - Societa' per l'Industria e l'Elettricita'" s.p.a.
per  le  attivita' non comprese tra quelle previste dall'art. 1 della
legge    6    dicembre    1962,    n.   1643,   e   kWh   595.000.000
(cinquecentonovantacinquemilioni) all'anno, con una ulteriore potenza
di  kW 100.000 (centomila) per le attivita' in corso di realizzazione
alla data. di entrata in vigore della legge 6 dicembre 3962, n. 1643.
  Le  dette  forniture  dovranno  aver  luogo  fino  al  31  dicembre
millenovecentonovantadue  in  punti  di  consegna  situati presso gli
stabilimenti Terni determinati d'accordo tra le parti. (2) ((3))
---------------
AGGIORNAMENTO (2)
  La L. 9 gennaio 1991, n. 9 ha disposto (con l'art. 20, comma 4) che
"Le  forniture  di  energia  elettrica  previste  all'articolo  6 del
decreto  del Presidente della Repubblica 21 agosto 1963, n. 1165, per
le  quantita'  e  i  prezzi  di  cui agli articoli 7 e 8 dello stesso
decreto  sono prorogate sino al 31 dicembre 2001. A quella data, tali
forniture  verranno  ridotte  in misura progressivamente decrescente,
secondo quanto disposto dall'articolo 4 della legge 7 agosto 1982, n.
529, nei successivi sei anni".
---------------
AGGIORNAMENTO (3)
  La  L.  9  gennaio  1991, n. 9, come modificata dal D.L. 23 ottobre
2008, n. 162, convertito con L. 22 dicembre 2008, n. 201, ha disposto
(con  l'art.  20,  comma  4)  che "il secondo periodo del comma 4 del
presente  articolo  20,  si  interpreta nel senso che le forniture di
energia elettrica ivi previste sono erogate, ai sensi dell'articolo 4
della legge 7 agosto 1982, n. 529, in misura decrescente nei sei anni
successivi  secondo  decrementi  annuali  calcolati  in  progressione
aritmetica".