DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 22 settembre 1988, n. 447

Approvazione del codice di procedura penale.

note: Entrata in vigore del decreto: 24/10/1989 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 13/07/2022)
Testo in vigore dal: 24-10-1989
                              Art. 190. 
                         Diritto alla prova 
  1. Le prove sono ammesse a richiesta di parte. Il giudice  provvede
senza ritardo con ordinanza escludendo le prove vietate dalla legge e
quelle che manifestamente sono superflue o irrilevanti. 
  2. La legge stabilisce i casi in  cui  le  prove  sono  ammesse  di
ufficio. 
  3. I  provvedimenti  sull'ammissione  della  prova  possono  essere
revocati sentite le parti in contraddittorio.