MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO

DECRETO 22 gennaio 2008, n. 37

Regolamento concernente l'attuazione dell'articolo 11-quaterdecies, comma 13, lettera a) della legge n. 248 del 2 dicembre 2005, recante riordino delle disposizioni in materia di attivita' di installazione degli impianti all'interno degli edifici.

note: Entrata in vigore del provvedimento: 27/3/2008 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 15/07/2015)
vigente al 18/04/2021
  • Allegati
Testo in vigore dal: 27-3-2008
attiva riferimenti normativi
                               Art. 8.

             Obblighi del committente o del proprietario

  1.  Il committente e' tenuto ad affidare i lavori di installazione,
di  trasformazione,  di  ampliamento  e di manutenzione straordinaria
degli impianti indicati all'articolo 1, comma 2, ad imprese abilitate
ai sensi dell'articolo 3.
  2.  Il  proprietario  dell'impianto adotta le misure necessarie per
conservarne  le caratteristiche di sicurezza previste dalla normativa
vigente  in  materia,  tenendo  conto delle istruzioni per l'uso e la
manutenzione  predisposte  dall'impresa installatrice dell'impianto e
dai  fabbricanti  delle  apparecchiature  installate.  Resta ferma la
responsabilita'  delle  aziende  fornitrici  o  distributrici, per le
parti  dell'impianto  e  delle  relative  componenti tecniche da loro
installate o gestite.
  3.  Il  committente entro 30 giorni dall'allacciamento di una nuova
fornitura   di  gas,  energia  elettrica,  acqua,  negli  edifici  di
qualsiasi destinazione d'uso, consegna al distributore o al venditore
copia  della dichiarazione di conformita' dell'impianto, resa secondo
l'allegato  I, esclusi i relativi allegati obbligatori, o copia della
dichiarazione  di  rispondenza  prevista dall'articolo 7, comma 6. La
medesima  documentazione  e'  consegnata  nel  caso  di  richiesta di
aumento di potenza impegnata a seguito di interventi sull'impianto, o
di un aumento di potenza che senza interventi sull'impianto determina
il   raggiungimento   dei   livelli   di  potenza  impegnata  di  cui
all'articolo 5,  comma 2  o  comunque, per gli impianti elettrici, la
potenza di 6 kw.
  4.  Le  prescrizioni di cui al comma 3 si applicano in tutti i casi
di richiesta di nuova fornitura e di variazione della portata termica
di gas.
  5. Fatti salvi i provvedimenti da parte delle autorita' competenti,
decorso  il  termine  di  cui  al  comma  3 senza che sia prodotta la
dichiarazione  di  conformita'  di  cui  all'articolo 7,  comma 1, il
fornitore o il distributore di gas, energia elettrica o acqua, previo
congruo avviso, sospende la fornitura.